Le bugie dell’amore on-line sono giustificabili. Ma inutili 

Chi cerca l'anima gemella su social network e siti di dating on line, spesso dichiara il falso sul proprio aspetto fisico, sullo stipendio o sul proprio orientamento sessuale. E si allontana dall'amore. Ecco alcuni motivi per cui sarebbe meglio dire la verità

di Sofia Natella  - 26 Luglio 2010
Credits: 

Fotolia

 

Se in guerra e in amore tutto è concesso, dire qualche innocente bugia  con la speranza di trovare l’anima gemella su un social network o su un  sito di dating on line, non sembra certo un crimine efferato. Inutile  dire quanto sia frequente. Ad esempio, secondo un’indagine condotta da OkCupid  - uno dei colossi del dating on line - la maggior parte degli uomini arrotonda la propria altezza per eccesso e gonfia il proprio stipendio -  circa del 20% rispetto al reale guadagno - mentre è abitudine comune di entrambi i sessi pubblicare foto recenti di un paio di anni fa e...  dichiararsi bisex.

Tutto per avere un profilo più accattivante e  “allargare il proprio bacino d’utenza”. Tutto per avere più possibilità di trovare l’amore, o almeno un’avventura: spesso non si tratta di voler ingannare qualcuno, ma di voler essere presi in considerazione e non  scartati a priori, perché non si è in possesso di alcuni requisiti fondamentali.

Non sono bugie, sono chance”, direbbe qualcuno, pur di infiltrarsi in un cuore.

     

Ispirate dal romantico ideale, alcune piccole menzogne - in fin dei conti,  piuttosto superficiali - sembrano quasi giustificabili. Ma, prima di farcire il vostro profilo ad arte, vi consiglio di tenere presenti le suguenti considerazioni:

1) Dire le bugie fa venire l’alitosi e sprecare un sacco di tempo (e di opportunità).

2) Se proprio decidete di mentire, fatelo davvero in grande. Il dubbio che stiate dicendo la verità o meno ci sarà da subito ma vi darà un fascino enigmatico, e la vostra fantasia sarà indiscutibilmente vera.

3)  Le conseguenze negative dell’essere dei bugiardi 2.0 sono banali come i luoghi comuni: prima o poi tutti i nodi vengono al pettine, soprattutto se decidete di incontrarvi. Almeno, mettetevi una parrucca rosa.

4)  Se decidete di manipolare alcuni dati del vostro profilo - taglia,  altezza, stipendio ecc... - vuol dire che vorreste attrarre una persona che dia importanza a certi dettagli, giusto? Siete proprio  sicuri che vi interessi qualcuno che sceglie secondo questi parametri?  Siete davvero certi, che l’amore abbia bisogno di questo? Non meritiamo tutti qualcuno che ci ami per quello che siamo?

5)  Vi siete mai chiesti davvero perché tante coppie nascono su Internet? Io, essendoci passata (ho conosciuto il mio Lui on line), mi sono fatta un’idea. Internet ci dà la possibilità - se lo vogliamo -  di metterci a  nudo, di rivelare chi siamo e liberare il potere della nostra essenza,  svincolandoci, in parte, dalla barriera/flitro, dell’aspetto fisico. Non  vuol dire che non sia  importante, ma non considerarlo come una priorità può regalare sorprese che non avremmo mai immaginato...

   

Ogni  volta che mentiamo per cercare di piacere un po’ di più, rinunciamo a  quello che meritiamo, rinunciamo a essere noi stessi e ci accontentiamo  di essere un profilo, invece di una persona. Ogni volta che ci pavoneggiamo con code - attributi, soldi, centimetri, abbronzature - che  non abbiamo, non siamo altro che allocchi e civette.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/Single-e-coppia/bugie-amore-on-line$$$Le bugie dell’amore on-line sono giustificabili. Ma inutili
Mi Piace
Tweet