Non sottovalutiamo il romanticismo degli uomini 

Dobbiamo farcene una ragione: gli uomini sembrano averci battute in fatto di romanticismo e voglia di avere una relazione stabile, di costruire una famiglia. L'ennesimo ribaltamento di ruoli, o un campanello d'allarme per noi?

di Sofia Natella  - 06 Aprile 2011
Credits: 

Fotolia

 

Nonostante tutto - i divorzi, i tradimenti, le inevitabili ferite del cuore e le disavventure - l'amore e la voglia di innamorarsi continuano a vivere nei cuori dei single.

Ma a dispetto degli stereotipi che vedono le donne in eterna attesa del principe azzurro, pronte a sciogliersi per un gesto galante e a lasciarsi coinvolgere al 100% in una relazione, sono gli uomini a vincere in fatto di romanticismo, a volersi impegnare seriamente in una relazione e ad avere più fiducia nei dardi di Cupido. Strano? Forse no. Forse, c'è qualcosa negli uomini che abbiamo sempre sottovalutato: la loro sensibilità, il loro essere umani, e in fondo, non troppo diversi da noi.

 

Da una ricerca svolta da Parship su 1228 single italiani, uomini e donne, che alla domanda "un amore può durare per sempre?" rispondono sì nel 75% dei casi. Ma sono gli uomini i più conviti, con l'88% di risposte affermative prima dei 40 anni e il 79% fino ai 50, mentre le donne si mantengono "stabili" a tutte le età, tra il 77 e il 73%. I più disillusi sono gli uomini single over 50, con il 66% che dichiara di credere nell'amore eterno.

Il che vuol dire: in media, gli uomini hanno è più entusiasmo verso l'amore rispetto alle donne, ma evidentemente, non lo danno troppo a vedere, forsi intrappolati nel loro stesso ruolo di "maschi che non devono chiedere mai", un po' burberi e un po' materialisti. Non solo: con il passare del tempo gli uomini sembrano anche essere i più intimamente colpiti dalla mancanza di una relazione, dimostrando una monore fiducia nell'amore e, anche in questo caso, di non essere poi meno sensibili delle donne.

   

L'altro dato interessante, è che alla domanda "Qual è la naturale evoluzione di  una relazione seria?" Il  30% dei single di entrambi i sessi risponde "il matrimonio!", ma quando si parla di convivenza, o di una qualsiasi forma di vita insieme, sono ancora una volta gli uomini i più entusiasti, battendo le donne 61 a 52%. Ciliegina sulla torta, solo il 9% degli uomini preferirebbe restare insieme, ma senza vivere insieme, "ognuno a casa propria", contro il 18% delle donne single, percentuale che tende ad alzarsi sensibilmente per le over 50.

       

Qualcuno, potrebbe di certo insinuare: "certo che vogliono convivere, così c'è qualcuno che gli cucina la pappa!", ma forse, sotto queste risposte c'è qualcosa di più dei numeri, o degli stereotipi.

Sembra che dopo aver superato tanti dolori d'amore e tante difficoltà, dopo aver ribaltato i ruoli, noi donne siamo diventate - giustamente - gelose di un indipendenza duramente guadagnata, un po' meno disposte a scendere a patti con l'amore e un po' meno ingenue, un po' più egoiste, ma di certo più consapevoli del fatto che la coppia non è l'unica cosa che ci rende felici, e che di certo avere una storia d'amore non è garanzia di felicità. Volendo vedere il bicchiere mezzo vuoto, si potrebbe dire che le donne sono più disilluse, fredde, diffidenti. Un po' meno romantiche, già.

E gli uomini? È davvero una sorpresa che siano, anche loro, romantici, che credano nell'amore e abbiano il desiderio di avere una relazione, una famiglia? No, davvero. Forse siamo noi che li abbiamo sempre sottovalutati, forse c'è qualcosa in cui non li abbiamo capiti. Abbiamo pensando che avessero un cuore diverso dal nostro, e non la stessa, umana, voglia di amare.

Abbiamo solo modi spesso diversi di dirlo.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/Single-e-coppia/gli-uomini-sono-romantici$$$Non sottovalutiamo il romanticismo degli uomini
Mi Piace
Tweet