(Ab)uso di farmaci 

Cresce il consumo di farmaci degli italiani. La causa è un diverso atteggiamento nell'acquisto di medicine. Ma sono sempre davvero necessari?

di Francesca Pace  - 13 Luglio 2009

Ce l'ho anch'io! Se ti basta leggere il bugiardino di un farmaco per pensare di avere tutti i sintomi possibili e immaginabili, forse dovresti leggere questo articolo.

Gli italiani, infatti, consumano sempre più medicine: una media di una dose e mezza di farmaco al giorno. A rivelarlo è l'Istituto superiore di sanità  nell'annuale Rapporto OsMed 2008  realizzato in collaborazione con l'Aifa, Agenzia italiana del farmaco  che ha sottolineato un aumento del 60%, dal 2000 ad oggi, nell'uso di medicine.

I motivi? Se da un lato cresce il numero degli anziani che hanno bisogno di farmaci specifici per patologie croniche, dall'altra sembra che siano cambiati l'atteggiamento e le abitudini delle persone nell'acquisto di medicinali.

Tra i farmaci più utilizzati dietro prescrizione medica, si trovano quelli per il sistema cardiovascolare, i farmaci gastrointestinali, gli antidepressivi e gli antibatterici; mentre tra i farmaci da banco i più richiesti sono quelli dermatologici, per l'apparato genitale e gli ormoni sessuali (come contraccettivi o cerotti ormonali).

E voi come vi curate? Ricorrete alle medicine al minimo disturbo oppure cercate di limitarne l'uso quando questo è davvero necessario?

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/abuso-di-farmaci$$$(Ab)uso di farmaci
Mi Piace
Tweet