Albumina: che cos’è e a cosa serve

Credits: Shutterstock
/5

Indica se fegato e reni funzionano alla perfezione, è adibita alla corretta distribuzione dei fluidi corporei e ha anche una funzione protettiva. Scopriamo che cos'è l'albumina e a cosa serve

Proteina contenuta nel sangue, l'albumina è molto importante per la nostra salute e i suoi valori sono da tenere sotto controllo per capire se il nostro fegato e i nostri reni funzionano come dovrebbero.

Per capire meglio il ruolo di questa proteina ci siamo rivolti a Mariangela Rucco, Biologa e Nutrizionista.

Che cos'è l'albumina?

«L’albumina è la proteina più abbondante del sangue ed è prodotta dal fegato. Rappresenta il 60% del totale delle proteine che si trovano disciolte nel sangue. La sua concentrazione si riduce in presenza di una grave denutrizione, quando il fegato va incontro a cirrosi o quando i reni iniziano a non funzionare come dovrebbero», ci spiega la Dottoressa Rucco.

«La sua principale funzione è di regolare la corretta distribuzione dei fluidi corporei, ma non solo, tra le altre funzioni ricordiamo: legare e trasportare una grande quantità di sostanze endogene ed esogene, esplicando anche funzioni protettive con il sequestro di sostanze tossiche. Inoltre, grazie a residui di istidina è in grado di regolare l’equilibrio acido-basale responsabile della pressione oncotica plasmatica e possiede un potere antiossidante in quanto è la maggiore fonte extracellulare di gruppi sulfidrilici noti sequestratori di radicali liberi».

Quali i valori di riferimento dell'albumima?

«A seconda del laboratorio di riferimento il range può cambiare. Generalmente al di sotto di 7,2 mcg/min sono considerati normali, tra 7,2 e 15 mcg/min di incerto signifcato, tra 15 e 150 si parla di microalbuminuria e al di sopra dei 150 di macroalbuminuria».

Cosa mangiare in caso di albumina bassa?

«In caso di albumina bassa è importante consumare alimenti che possano aiutare a drenare i liquidi e aumentare i valori della proteina plasmatica.  

Tra i cibi che possono aiutare sicuramente quelli proteici, uno tra tutti l’albume dell’uovo, ma anche latte, carne e pesce».

Come varia l'albumina in gravidanza?

«In gravidanza è uno dei valori più importanti dell’esame delle urine. Quando i livelli di albumina sono alti possono essere un sintomo di gestosi, essere associati a una pressione arteriosa alta o, essendo l’albumina importante per la regolazione dei liquidi presenti nell’organismo, a un gonfiore a livello degli arti. Valori troppo bassi possono indicare un cattivo funzionamento del fegato, iperattività della tiroide o una dieta povera di proteine».

Cos'è l'albumina alfa 1?

«È una classe di proteine globulari che si trovano nel plasma sanguigno e che vengono prodotte dal fegato. Si tratta di una proteina diffusa nelle cellule, adibita al trasporto di lipidi, grassi del sangue e ormoni», conclude la Dottoressa.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te