Alloro balsamico di cipolline 

Cipolline borretane: aromatiche e depurative. Per un contorno saporito, un secondo leggero o uno stuzzichino invitante

di Neva Ganzerla  - 13 Aprile 2010

L'uso alimentare della cipolla risale a oltre 5000 anni fa, epoca a cui risalgono i ritrovamenti archeologici degli insediamenti cananei, nella zona tra la Siria e il Libano.

Gli antichi egizi associavano alla forma sferica della cipolla e ai suoi anelli concentrici l'idea dell'universo e del ciclo della vita, facendone un cibo-culto, tanto da essere stato ritrovato all'interno delle tombe dei faraoni.

La cipolla ha notevoli proprietà organolettiche legate soprattutto all'abbondante presenza di vitamine A e C (ma anche B ed E), oligoelementi come zolfo, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese e fosforo. Questi elementi rendono la cipolla un alimento perfetto per remineralizzare l'organismo, soprattutto dopo una forte sudorazione legata al caldo estivo o alla pratica sportiva.

La cipolla contiene anche enzimi che stimolano la digestione e flavonoidi dall'azione diuretica.

Inoltre ha proprietà decongestionanti, antibiotiche, disinfettanti e ipotensive.

È un alimento adatto a tutti, in particolare a chi ha bisogno un tonico per rimineralizzare l'organismo, per chi soffre di ipertensione (fluidifica il sangue e ne facilita la circolazione) e anche per chi ha affezioni della gola (faringite, mal di gola) perchè il brodo di cipolla decongestiona le mucose infiammate.

Alloro balsamico di cipolline di rumorfree

Ingredienti

15 cipolline borettane

3 foglie di alloro

1/2 bicchiere di aceto balsamico

1 cucchiaino raso di zucchero di canna

olio extra vergine di oliva, sale, amido di mais

Procedimento

Dopo aver mondato le cipolline, disporle in una teglia precedentemente oleata, aggiungere le foglie di alloro, salare e far rosolare circa 5 minuti a fuoco vivace.

A questo punto scioglier e metà dello zucchero nell'aceto balsamico, allungare con un bicchiere d'acqua e versare nella teglia coprendo bene il fondo.

Spolverare il restante zucchero sulle cipolline e mettere in forno a 200° per 30 minuti, avendo cura bagnare la pietanza con il sughetto che si formerà.

Una volta cotte, addensare il sughetto in un pentolino con l'aggiunta di una punta di amido di mais.

Servire le cipolline coperte dalla salsa.

Note

È possibile realizzare la ricetta anche senza l'uso del forno. In questo caso basterà usare un'ampia padella antiaderente e ridurre il tempo di cottura a 20 minuti

Le cipolline borettane sono presenti sul mercato stagionale solo tra marzo e  maggio. È bene sceglierle sempre in questo periodo se si vuole  apprezzare tutto il loro naturale aroma.

Ricetta tratta da Veganblog.it

Scopri le altre ricette 100% vegetali

Leggi perchè Vegan

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/alloro-balsamico-di-cipolline$$$Alloro balsamico di cipolline
Mi Piace
Tweet