• Home -
  • Salute-
  • Gli abbronzanti naturali: portali in tavola

Gli abbronzanti naturali: portali in tavola 

Carote, spinaci, albicocche... La frutta estiva aiuta la pelle a proteggersi dalle radiazioni solari e rende l'abbronzatura più intensa e duratura

di Neva Ganzerla  - 14 Giugno 2010
 

Per ottenere un colorito perfetto non basta esporsi al sole.
Bisogna proteggere la pelle e prepararla a ricevere i raggi giocando d'anticipo. E l'alimentazione ha un ruolo cruciale.

Consumare molta frutta e verdura infatti ha effetti benefici sulla salute della pelle: mantiene alti i livelli di idratazione, reintegra i sali minerali, depura l'organismo grazie alle fibre, ma soprattutto rifornisce le scorte di vitamina A, C ed E, fondamentali durante l'esposizione al sole.

Le vitamine C ed E hanno un forte potere antiossidante, limitano quindi i danni da invecchiamento causati dai radicali liberi che si formano a causa dalle radiazioni solari.
La vitamina A (betacarotene), oltre al potere antiossidante, favorisce la colorazione dell'epidermide e aiuta i soggetti con la pelle molto chiara a ridurre le reazioni di ipersensibilità solare (scottature, eritemi ecc.)

Il 19 giugno, in occasione di Bio Sotto Casa, il week end dedicato all'agricoltura promosso dall'Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica,  Associazione Mediterranea Agricoltura Biologica e Coldiretti a cui hanno partecipato anche 100 produttori della rete Campagna Amica, verrà presentata la classifica dei cibi che aiutano l'abbronzatura.
Al primo posto le carote, che contengono 1200 mg di vitamina A per ogni etto di parte edibile, seguite da spinaci (circa 600 mg/100gr), radicchio, albicocche, cicoria, lattuga, melone giallo, sedano, peperoni, pomodori, pesche, angurie, fragole e ciliegie.

Coldiretti promuove attivamente il consumo di frutta e verdura fresca e per consentire a tutti di poter acquistare prodotti italiani ad un costo inferiore rispetto alla grande distribuzione, ha aperto 600 punti vendita Campagna Amica: sarà possibile acquistare tutti i prodotti di stagione direttamente dall'agricoltore ad un prezzo contenuto, senza le speculazioni di intermediazione tra produttore e consumatore.

Buone notizie anche dal Ministero della Salute: è stato certificato il primato italiano nella qualità e sicurezza alimentare. I prodotti agricoli nostrani presentano residui di prodotti fitosanitari entro i limini massimi prescritti dalla legge, con una percetuale di regolarità che va dal 98,76% della frutta al 99,4% dei cereali.

Consumare frutta quindi non solo dona un'abbronzatura dorata, ma mantiene alto lo stato di salute, fa bene al portafoglio, è sicuro e sostiene l'economia locale. Non si può chiedere di meglio.
Per trovare il punto vendita più vicino a casa tua visita il sito di Campagna Amica

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/betacarotene-abbronzatura-frutta-verdura$$$Gli abbronzanti naturali: portali in tavola
Mi Piace
Tweet