Il caffè dà dipendenza 

Secondo una ricerca inglese, l'astinenza da caffè rallenta la nostra effcienza.

 - 07 Giugno 2010
Credits: 

Fotolia

 

Credi che il caffè del mattino sia l'unica cosa che ti sveglia? Sbagli. Secondo una ricerca dell'Università di Cardiff (Gran Bretagna), il fatto che il torpore mentale e fisico del risveglio venga lavato via da una tazza di caffè è la prova della dipendenza causata dalla caffeina, senza la quale il pensiero e l'azione vengono rallentati.
L'esperimento, pubblicato sulla rivista Neuropsychopharmacology ha coinvolto 379 volontari a cui è stato chiesto di non assumere alcuna fonte di caffeina per 16 ore consecutive.

Alla fine del periodo di astinenza, a metà dei volontari è stata somministrata caffeina, agli altri un placebo. I due gruppi hanno poi dovuto svolgere un test di attenzione e memoria e nessuno dei volontari ha avuto un punteggio notevolmente differente dagli altri. "Il nostro studio dimostra che non c'è nessun effetto positivo rilevante nel consumo di caffeina" ha spiegato Peter Rogers, uno dei ricercatori. Non è quindi la caffeina che ci sveglia, bensì la sua mancanza, che ci rende pigri e svogliati. Con una nuova "dose" di caffè si supera l'astinenza e le performance mentali tornano nella norma.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/caffe-dipendenza-ricerca$$$Il caffè dà dipendenza
Mi Piace
Tweet