La candida nell’uomo: sintomi e cura

  • 1 6
    Credits: Shutterstock

    La candida maschile è una micosi causata dallo stesso agente patogeno che colpisce le donne, cioè il fungo Candida albicans. Può infettare la bocca, il tratto gastro-intestinale e i genitali. Se colpisce questi ultimi, l'infezione fungina si manifesta in modo diverso a seconda del sesso: mentre nella donna si associa generalmente a vulvo-vaginite con perdite biancastre, nell'uomo può dar luogo a una balanite (infiammazione del glande), talvolta asintomatica.

  • 2 6
    Credits: Shutterstock

    Come si manifesta

    La candida nell'uomo può comparire in diverse zone del corpo: può infettare il pene, la superficie della pelle e la mucosa della bocca.

    - Se interessa il pene, comporta un'infiammazione particolare del glande (la parte terminale del pene), nota col termine di balanite.
    - Se colpisce la pelle, provoca l'insorgenza, in determinati punti del corpo, di un'eruzione cutanea pruriginosa e caratterizzata da piccole macchie rosse.
    - Quando, infine, si manifesta nel tratto oro-faringeo dà luogo cosiddetto mughetto o candidosi orale.

    Queste ultime due manifestazioni sono identiche anche nelle donne.

  • 3 6
    Credits: Shutterstock

    I sintomi della candida

    Quando colpisce il pene, la candida determina un'infiammazione del glande, chiamata balanite.
    Si manifesta con:

    - arrossamento e gonfiore;
    - irritazione e prurito
    - lesioni ulcerative associate a secrezioni biancastre, dense, grumose e dal cattivo odore
    - fimosi (o restringimento del prepuzio)
    - dolore e sanguinamento durante la minzione
    - dolore durante l'attività sessuale

    A volte, in seguito ad una balanite, è possibile che i linfonodi inguinali si gonfino e diventino dolenti al tatto. Non mancano inoltre i casi del tutto asintomatici o quelli in cui i sintomi sono minimi e difficilmente riconoscibili.

  • 4 6
    Credits: Shutterstock

    Cause della candida

    La candida può attaccare l'uomo (così come la donna) quando le difese immunitarie sono basse e l'ecosistema batterico della flora intestinale è compromesso. In particolare, causa la candida:

    - una significativa diminuzione dei "batteri buoni", presenti nel corpo umano. Evenienza che si verifica, di solito, dopo una massiccia assunzione di antibiotici;
    - una scarsa igiene intima: un'asciugatura approssimativa del pene (o della vagina, nel caso di una donna), dopo una doccia o un bagno, crea un habitat ideale per la proliferazione del fungo Candida albicans, che si riproduce in ambienti umidi e caldi;
    - l'uso errato di detergenti intimi, come ad esempio con pH non idonei che possono quindi alterare quello dei genitali;
    - soffrire di diabete. Negli individui diabetici, l'elevata quantità di glucosio nel sangue (glicemia alta) favorisce la moltiplicazione del fungo Candida albicans, in quanto rappresenta, per quest'ultimo, una fonte importante di nutrimento;
    - rapporti sessuali non protetti con persone infette;
    - obesità: le pieghe cutanee formate dai rotoli di adipe rappresentano un ambiente ideale per la moltiplicazione del fungo Candida albicans.

  • 5 6
    Credits: Shutterstock

    Come si cura la candida

    La terapia contro la balanite di carattere micotico è costituita da medicinali anti-fungini. Il principio attivo di elezione è il fluconazolo, un potente antimicotico che agisce contro alcuni enzimi di cui si nutre il fungo Candida albicans per riprodursi e sopravvivere. In altre parole, distrugge delle molecole essenziali alla riproduzione del micete.

  • 6 6
    Credits: Shutterstock

    Le buone abitudini oltre i farmaci

    La candida nell'uomo si cura anche facendo attenzione all'igiene personale. È, infatti, fondamentale usare detergenti intimi di buona qualità che non irritino la pelle e avere l'accortezza di asciugare, dopo una doccia, tutte le aree anatomiche in cui può moltiplicarsi il fungo.
    Nonostante l'uso del preservativo limiti fortemente la trasmissione della candida, i medici consigliano di evitare i rapporti sessuali con il proprio partner per tutta la durata del trattamento e di riprendere solo a guarigione avvenuta.

/5

La candida maschile è causata dallo stesso fungo che colpisce le donne, ma si manifesta in modo diverso

La candida è un'infezione fungina (o micosi) provocata da un fungo detto Candida albicans. Si tratta di un micete saprofita, cioè che si nutre di materiale in decomposizione, appartenente alla famiglia dei saccaromiceti. I saccaromiceti sono degli organismi unicellulari particolari, che vivono in colonie e che vengono chiamati anche col nome di lieviti.
Il lievito più famoso e con cui si può aver a che fare ogni giorno è il Saccharomyces cerevisiae, o "lievito del pane".

Il fungo Candida albicans vive e prolifera in ambienti umidi del corpo umano come la bocca (mucosa del tratto orofaringeo), il tratto gastrointestinale e i genitali.
Di solito è un fungo innocuo ma in caso di difese immunitarie basse può moltiplicarsi e provocare la candida. Contrariamente a quanto si crede, anche gli uomini ne vengono colpiti, con la differenza che, rispetto alle donne, i sintomi sono più sfumati, a meno che l'infezione non sia particolarmente severa.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te