Chi fuma è più scemo 

Smetti di fumare: fa bene anche al cervello

di Neva Ganzerla  - 29 Marzo 2010

Già nemico dichiarato dei salutisti, il fumo diventa anche un nemico degli intellettuali

Una ricerca apparsa sul Daily Mail afferma che gli "heavy smokers" hanno un quoziente intellettivo più basso rispetto a chi non ha mai fumato.

Secondo ricercatori dello Sheba Medical Center, del Tel Hashomer Hospital in Israele, i giovani che fumano un pacchetto o più di sigarette hanno un livello di intelligenza inferiore rispetto ai non fumatori della stessa età e dello stesso livello di istruzione.

I fumatori sottoposti ad un test di intelligenza, tutti tra i 18 e i 21 anni, hanno dato un risultato notevolmente inferiore rispetto ai non fumatori: mentre il QI medio di chi non ha il vizio è stato di 101 punti, gli amanti delle bionde da un pacchetto al giorno hanno risposto al test con una media di 94 punti, 7 punti di differenza. I fumatori da oltre un pacchetto hanno ottenuto un risultato di 90, ben 11 punti di differenza rispetto ai non fumatori.

Non è chiaro ancora se la correlazione tra QI e fumo sia da imputare ad un intervento delle sostanze chimiche sul cervello o se semplicemente le persone intelligenti non sono per indole attratte da questa pessima abitudine.

In ogni caso, non fumare è una mossa più intelligente

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/chi-fuma-e-piu-scemo$$$Chi fuma è più scemo
Mi Piace
Tweet