Colpo di calore: ecco cosa fare

Credits: Corbis
1 7

Quando il clima è torrido, è normale sentirsi spossate e prive di energia. E, se il sole splende alto nel cielo, la prima preoccupazione è quella di non scottarsi. Ma l'estate nasconde un'ulteriore insidia, oltre ai raggi solari: il colpo di calore.

Cos'è il colpo di calore? Prima di tutto, è doveroso precisare che si tratta di un malessere diverso dall'insolazione. I due fenomeni possono, però, essere legati a doppio filo poiché, dopo un'overdose di raggi solari, è facile restare vittima del colpo di calore. Ma quest'ultimo può colpire anche chi al sole non è stata, è sufficiente aver fatto "indigestione" di caldo e umidità elevata.

I livelli alti di umidità (anche di più del 90%) sono molto frequenti nelle città, dove si crea spesso la famigerata e pericolosa "cappa" di afa, da cui è necessario difendersi. I sintomi del colpo di calore sono facilmente riconoscibili e questo tipo di malore, che a volte ha conseguenze rischiose, si può però prevenire seguendo i consigli giusti.

La prevenzione, in questo caso, è d'obbligo se si tratta di bambini, anziani o cardiopatici.

/5

Il colpo di calore è un malore frequente in estate. Ecco come riconoscerne i sintomi, prevenirlo e curarlo

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te