Come si affrontano gli attacchi di panico

Credits: Olycom
1 4

Chi lo ha provato, lo descrive come un’ondata di energia che travolge. Il cuore accelera, le mani sudano, il respiro si fa affannoso, le gambe cedono. «Il panico è il disturbo di oggi; ne soffrono due milioni e mezzo di persone e due su tre sono donne» spiega Raffaele Morelli, medico psicosomatista e autore con Vittorio Caprioglio del libro Vincere il panico (Mondadori).

«Il problema è che viviamo ingabbiati in ruoli precisi e in una routine tutta rivolta ad assecondare le nostre e le altrui aspettative. Ma così dimentichiamo che dentro di noi c’è un’energia pronta a rompere gli argini». L’attacco di panico spesso ci dice che siamo troppo compressi. «Ecco perché non è un nemico da combattere, ma la manifestazione della nostra parte più vitale che ci chiede di prenderci cura di noi».

Ma come dialogare con questo intruso che invade la nostra vita in modo così doloroso? Con tecniche precise, suggerite dal dottor Morelli.

/5

Un famoso psicoterapeuta ha appena scritto un libro con una tesi rivoluzionaria: queste crisi non vanno combattute ma assecondate. Perché lasciano fluire l’energia repressa dentro di noi

Un designer che soffre di attacchi di panico ha messo a punto Deep, un videogioco che si controlla con il respiro. Sono i movimenti del diaframma a fare da joystick. In pratica, si impara la respirazione profonda giocando.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te