Scegli il contraccettivo giusto per te

Credits: Shutterstock
1 9

SE HAI RAPPORTI A RISCHIO

- Il profilattico

Soffri di allergia al silicone? Scegli la versione in poliuretano. Ricordati però di seguire sempre le istruzioni su come deve essere indossato, così eviti che si sfili durante il rapporto, oppure che si rompa.

VANTAGGI  È l’unico metodo che protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili. Quando hai rapporti a rischio, quindi, devi usarlo anche se stai già utilizzando un contraccettivo ormonale.

ATTENZIONE A  Il calore: è il peggior nemico del profilattico. Non conservarlo quindi più di una notte in tasca, altrimenti potrebbe alterarsi.

/5

In Italia molte donne si affidano ancora all’improvvisazione. Ma oggi non ci sono più scuse. Perché esistono metodi adatti a ogni età e a ogni stile di vita

Neppure la storia d’amore più difficile è tormentata quanto il rapporto che abbiamo con la contraccezione. A tutte le età. Qualche esempio? Le giovani tra i 20 e i 30 anni preferiscono cercare improbabili siti internet anziché parlare col ginecologo. Mentre le over 40 non usano nulla, convinte che in premenopausa non sia necessario.

«È incredibile quanto poco sappiano le donne sui metodi anticoncezionali» spiega Nicola Colacurci, professore ordinario di ginecologia della Seconda Università di Napoli. «Molte si affidano ancora ai sistemi cosiddetti naturali, cioè quelli che si basano sull’astensione nei giorni fecondi e che non sono assolutamente sicuri. Oggi c’è un tale ventaglio di possibilità tra cui scegliere che ognuna può trovare la soluzione su misura per sé. In questo modo si abbatte il rischio di disagi che portano ad abbandonare la contraccezione».

Un esempio per tutti sono i metodi soprannominati “Fit and forget” (indossali e scordali). Come l’anello, da sostituire ogni tre settimane o la spirale che dura cinque anni. L’équipe del professor Colacurci ci guida nella scelta.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te