Crioterapia: cos’è e a cosa serve

  • 1 5
    Credits: Shutterstock

    Arriva dagli Stati Uniti e fa passare i dolori, curare i postumi di traumi e fratture e recuperare dopo uno sforzo sportivo. Tutto merito della temperatura ghiacciata, più che polare, dato che -150° gradi finora non sono mai stati registrati nemmeno al Polo Nord.

  • 2 5
    Credits: Shutterstock

    A COSA SERVE

    Diversi gli ambiti di intervento di intervento. La crioterapia favorirebbe la guarigione dai dolori cronici, combatterebbe l’osteoporosi, l’asma e il calo del desiderio sessuale e avvierebbe processi metabolici in grado di innescare un repentino calo di peso. Inoltre farebbe bene anche all’umore. Ma questi ultimi effetti sono ancora da dimostrare.

  • 3 5
    Credits: Shutterstock

    UN RIMEDIO ANTICO

    La terapia del freddo era in voga già 40 anni fa nelle squadre di calcio. Dopo gli allenamenti, i massaggiatori preparavano due vasche, una di acqua fredda e l'altra di acqua calda, in cui facevano immergere i calciatori pochi minuti al fine di smaltire acido lattico e fatica.

  • 4 5
    Credits: Shutterstock

    Il FREDDO GUARITORE

    La crioterapia sfrutta il principio secondo il quale il freddo affiora un maggior afflusso di sangue e ciò favorisce la guarigione di traumi e contusioni. Secondo i crioterapisti questo trattamento è l’evoluzione in chiave moderna e tecnologica dei bagni nel ghiaccio praticati per millenni da diverse popolazioni per curare le infiammazioni, i dolori ossei e altre patologie osteoarticolari.

  • 5 5
    Credits: Shutterstock

    ALTRI AMBITI DI APPLICAZIONE

    Secondo i crioterapisti, il trattamento del freddo avrebbe un effetto dimagrante e ringiovanente. Ma la Food and Drug Administration (l’agenzia statunitense che vigila su farmaci, terapie e salute) avverte che non c'è alcuna evidenza scientifica dell'efficacia della crioterapia contro l’asma o il calo del desiderio sessuale; non ha effetti chiari sul metabolismo e la perdita di peso. E non serve a curare i cali dell'umore e la depressione.

/5

Letteralmente la crioterapia è la "cura con il freddo", ma il freddo di cui si parla non è semplice ghiaccio, bensì una temperatura mai avvertita in natura

Dal greco kryos (freddo), la crioterapia significa letteralmente “cura con il freddo”. Consiste in un trattamento alla temperatura di -150° all'interno di un grande cilindro di acciaio: la persona, vestita solo di guanti, calze e biancheria intima, viene avvolta da una nube di gas ghiacciata. Ad essere investito di questo freddo innaturale (al momento una temperatura così bassa non è stata ancora registrata sul nostro pianeta) è "solo" il corpo: la testa infatti resta fuori dal centro (vedi foto in alto).

IL CONSIGLIO

Applica la crema in un clima umido, come ad esempio la stanza del bagno ricca del vapore della doccia. Oppure sulla pelle inumidita dal tonico. Servirà a far penetrare meglio i principi attivi.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te