• Home -
  • Salute-
  • La depressione post partum colpisce anche i papà

La depressione post partum colpisce anche i papà 

Le condizioni disagiate e l'età molto giovane dei genitori sono fattori scatenanti

di Neva Ganzerla  - 08 Settembre 2010
Credits: 

Fotolia

 

I disturbi dell'umore legati alla nascita di un figlio non colpiscono solo le mamme.
 
I risultati di una statistica inglese pubblicata sulla rivista Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine rivelano che la depressione post partum colpisce anche molti uomini, soprattutto nei primi 12 mesi di vita del bambino.
 
Tra il 1993 e il 2007, i ricercatori hanno monitorato 86.957 famiglie ed è emerso che dalla nascita di un figlio ai suoi 12 anni, ben 19.286 madri (7,53 per cento) e 8.012 padri (2,69 per cento) hanno avuto uno o più episodi di depressione.
Gli esperti affermano che il rischio di ricomparsa di questo problema può persistere fino ai 12 anni di età del figlio.
 
Alcuni fattori ambientali influiscono negativamente sulla depressione post partum portandola, in alcuni casi, a sfociare in disturbi psichici: le condizioni economiche svantaggiate, la giovane età dei genitori, la mancanza di una solida struttura familiare di sostegno alle spalle della nuova famiglia.
 
Per evitare che gli episodi depressivi si ripetano e si aggravino fino a rendere difficile la vita familiare è necessario bloccarli sul nascere con l'aiuto di un esperto.
Se l'intervento è tempestivo le possibilità di ricomparsa si riducono drasticamente.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/depressione-post-partum-papa$$$La depressione post partum colpisce anche i papà
Mi Piace
Tweet