Detox in un giorno: ecco come fare

  • 1 7
    Credits: Olycom

    ORE 7
    SCEGLI LA TUA CREMA

    Bagnoschiuma, crema, deodorante, sapone: tutti i giorni utilizziamo 4 o 5 cosmetici. «È bene che non siano troppo aggressivi: la pelle dev’essere sana perché ha l’importante funzione di proteggere l’organismo dalle aggressioni esterne» spiega la dermatologa Pucci Romano, presidente di Skineco, l’associazione scientifica per il rispetto della pelle e dell’ambiente. Quando si sceglie un prodotto per l’igiene quotidiana è sempre meglio privilegiare quello con la composizione più semplice. Il vero sapone di Marsiglia, realizzato con olio vegetale e soda, per esempio, è efficace e interamente naturale. Ma non bisogna esagerare con gli allarmismi: «Se la tua crema preferita non è bio, puoi tenere bassa la quantità di tossine accumulate affiancandole prodotti con il simbolo Ecolabel, che ti garantisce l’assenza di parabeni, paraffina, siliconi e vaselina» aggiunge Romano. Per il deodorante, invece, evita di applicarlo dopo la doccia o la depilazione, quando le eventuali sostanze tossiche penetrano più facilmente.

  • 2 7
    Credits: Olycom

    ORE 8
    SÌ ALLO YOGURT

    Inizia la tua giornata con un pieno di energie sane. «Il tuo menu ideale del mattino potrebbe essere tè verde (un antibatterico e antiossidante naturale) o, se preferisci, caffè. Aggiungi uno yogurt magro con frutta fresca, che ti aiuta a proteggere l’intestino dai virus e a migliorarne la funzionalità, così espelli le tossine accumulate» suggerisce Gabriella Mazzolari, medico nutrizionista. «Completa con quattro biscotti. Preferisci i secchi rispetto ai frollini, perché per ottenere il loro aspetto dorato spesso vengono usati oli e grassi parzialmente idrogenati». Renata Alleva, nutrizionista e specialista in Scienza dell’alimentazione, consiglia: «Meglio dei prodotti industriali è il  pane fresco, nutriente e privo di conservanti, grassi e additivi di qualsiasi tipo, a cui puoi aggiungere miele o marmellata».

  • 3 7
    Credits: Olycom

    ORE 8,30
    CONTRO LO SMOG

    In città conviene proteggersi dall’inquinamento anche se non è una giornata in cui pm 10 e pm 3 superano i livelli di guardia. «Se puoi raggiungere il lavoro a piedi o in bicicletta, usa i filtri nasali piuttosto che le mascherine perché sono efficaci anche contro le polveri sottili» afferma Enzo Soresi, specialista in malattie dell’apparato respiratorio e oncologia. «Le trovi in farmacia e le infili direttamente nelle narici». Nei giorni critici evita le arterie di grande traffico anche se ti sposti in auto, perché nell’abitacolo ristagnano molti inquinanti.

  • 4 7
    Credits: Olycom

    ORE 9
    OCCHIO AL WIFI

    Al lavoro il nemico è l’elettrosmog, provocato dalle onde di wifi, smartphone e computer collegati in rete. «Innanzitutto verifica che nel tuo ufficio il wifi sia posizionato in alto, ad almeno due metri di distanza dalle persone per minimizzare l’esposizione» suggerisce Maria Grazia Petronio, vicepresidente dell’Isde, l’associazione dei medici per l’ambiente. Per lo smartphone, invece, raccomanda: «Non tenere il cellulare addosso, usa sempre il vivavoce e, se non puoi, l’auricolare. Prima di infilarlo nell’orecchio, aspetta che l’altro risponda: a contatto stabilito, la potenza del campo elettromagnetico si abbassa, generale, più l’antenna cerca campo e maggiori sono le emissioni, evita quindi di parlare al cellulare quando ti sposti in macchina o sui mezzi pubblici».

  • 5 7
    Credits: Olycom

    ORE 13
    MANGIA BIO

    «Tutte le volte che puoi consuma cibo biologico perché è privo di pesticidi che inquinano aria» raccomanda la nutrizionista Renata Alleva. Il cibo bio, però,  ha un costo alto, anche al supermercato. «Il consiglio è di sceglierlo solo per i prodotti più a rischio, per esempio quelli a cui non si può togliere la buccia: pomodori, spinaci, fragole, cavoli; anche per i cibi integrali è meglio puntare sul green perché l’involucro esterno del chicco, su cui si deposita il trattamento chimico, non viene eliminato durante la lavorazione» suggerisce l’esperta. Se decidi di mangiare pesce, invece, informati sempre sulla provenienza: scegli quello pescato  o che arriva da allevamenti biologici.

  • 6 7
    Credits: Shutterstock

    ORE 18
    APRI LE FINESTRE

    Anche gli ambienti domestici nascondono sostanze tossiche, che derivano soprattutto da detersivi e sostanze sgrassanti. «La prima regola è aerare la casa almeno una volta al giorno» spiega Maria Grazia Petronio. Per le pulizie, poi, meglio utilizzare aceto e bicarbonato piuttosto che detersivi aggressivi e candeggina.

  • 7 7
    Credits: Shutterstock

    ORE 19
    PARCO O PALESTRA?

    Se hai l’abitudine di correre regolarmente, evita di allenarti all’aperto nelle giornate di forte inquinamento. E quando ti viene sete, preferisci l’acqua alle bevande energetiche, che spesso contengono molti zuccheri.

/5

Proteggersi dalle tossine? Lo puoi fare senza rinunciare al buon cibo, al tuo cosmetico preferito o allo smartphone. Qui trovi i suggerimenti degli esperti per ridurre gli effetti delle sostanze nocive che incontriamo durante le 24 ore

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te