• Home -
  • Salute-
  • Ritrova la linea e sgonfiati con la dieta dell'uva

Ritrova la linea e sgonfiati con la dieta dell'uva 

Ecco una soluzione tutta salutare e gustosa per ritrovare la forma

di Alessandra Montelli
Credits: 

Corbis

 

L'uva non è solo un delizioso frutto. L'uva infatti è un ottimo disintossicante.

La cosiddetta dieta dell'uva promette di perdere 2 kg in una settimana e rende belli pelle e capelli. Merito dei suoi principi nutritivi, tra cui il resveratrolo e la quercitina, che favoriscono la rigenerazione di tutte le cellule, comprese quelle epiteliali.

Contro la ritenzione idrica

Pensa in anticipo alle strategie che adotterai al cambio di stagione: la dieta a base di uva è l'ideale per rimettersi in forma velocemente al rientro. Può essere seguita già a fine agosto, quando l'uva si inizia a vedere sui banchi dell'ortofrutticolo. E non essere mai del tutto abbandonata nel mese di settembre.

È un modo davvero efficace e salutare contro il gonfiore, la ritenzione idrica e i chili in eccesso. L'uva è formata principalmente da acqua: la sua quantità varia dal 72 all'84%.

Grazie all'alto contenuto di sodio e potassio, è un frutto utile per disintossicarsi, restituendo così bellezza a pelle e capelli.

Depurativa

Composta da acqua, zuccheri, fibre, vitamine (A, C, complesso B e PP) e sali minerali (potassio, magnesio, ferro e iodio), l'uva è un frutto mediamente calorico (60 calorie per 100 g) e particolarmente ricco di sostanze anti-età, come l'acido tartarico, i polifenoli e il resveratrolo.

Il suo colorante naturale, l'enocianina e i tannini di cui sono ricchi i semi d'uva e la buccia, rafforzano le pareti venose e contrastano la ridenzione idrica.

Infine, fibre, liquidi e acidi grassi liberano l'organismo dalle tossine e idratano in profondità i tessuti.

L'uva è quindi un ottimo alleato della linea e l'ingrediente base ideale per un regime dimagrante e depurativo.

Dieta dell'uva disintossicante

La dieta dell'uva comincia con un weekend disintossicante e un menu semiliquido, 2 giorni da dedicare al relax in cui le attività fisiche sono ridotte al minimo; prosegue per altri 5 giorni durante i quali invece sono indicate lunghe passeggiate a piedi o in bicicletta.

Si perdono 2 kg in una settimana mentre l'organismo si libera anche di liquidi, scorie e tossine.

Il menu della dieta dell'uva

 

Il menu del weekend

Il menu di sabato e domenica è composto da 3 pasti principali a base di verdure e 6 spuntini circa ogni ora, sorseggiando tè verde e centrifugati fino a mangiare 1 kg d'uva, in succo o a chicchi interi. A colazione sono permessi centrifugati e latte di soia.

Si evitano le proteine animali mentre sono ammesse piccole dosi di quelle verdi contenute nello yogurt e nel formaggio di soia.

Un regime vegetale semiliquido che pulisce gli organi e apporta solo 900 calorie al giorno, delle quali circa 600 solo dall'uva.

Il menu durante la settimana

Da lunedì a venerdì, la dieta dell'uva prevede un menu dissociato di circa 1300 calorie al giorno.

A pranzo si mangia una porzione di pasta o di riso; a cena invece un secondo piatto a scelta tra carne, pesce, formaggi, uova e affettati. I pasti principali sono sempre accompagnato da uva, compresa la colazione.

Gli spuntini sono composti da centrifugati di verdure e succo di uva.

Giorno per giorno la quantità d'uva da ingerire aumenta progressivamente di 200 grammi: si inizia con i primi 2 etti il lunedì, si termina con 1 Kg il venerdì.

Le indicazioni contenute non devono sostituire il parere del proprio medico.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/dieta-uva$$$Ritrova la linea e sgonfiati con la dieta dell'uva
Mi Piace
Tweet