Dieta crudista

Credits: Olycom
1 5

Si sente sempre più spesso parlare di crudismo e crudisti. E la prima reazione consiste, solitamente, nell'affiancare la dieta crudista ai concetti di vegetarianesimo o veganesimo. Il crudismo effettivamente prevede un elevato consumo di vegetali (verdura e frutta) ma non esclude le proteine animali (anche se in piccola quantità) a patto che siano consumate nel loro stato di purezza, dunque meglio se provenienti da animali allevati allo stato brado.

La dieta crudista, proprio grazie al consistente apporto di vegetali, è ricca di attivi anti-age (antiossidanti) efficaci contro lo stress ossidativo e antinfiammatori naturali.

Ottimo anche l'apporto di minerali e vitamine, ma resta comunque scarso il consumo di proteine e carboidrati complessi.

/5

Un regime alimentare molto particolare e sempre più seguito. Scopri come funziona la dieta crudista, i benefici e le controindicazioni

 

La dieta crudista punta sulla semplicità e sulla "purezza" del cibo. Nonostante il crudismo preveda il consumo di molti vegetali, non si tratta di un regime vegetariano né vegano. La dieta crudista, infatti, consiste nell'alimentarsi solo con cibi crudi, non trasformati e preferibilmente provenienti da agricoltura biologica o da animali cresciuti allo stato brado. Infatti, il principio fondante di questo tipo di dieta è che i cibi possano nutrire davvero corpo e mente solo se consumati così come sono in natura, senza lavorarli. La dieta crudista può aiutare chi ha problemi di digestione o intolleranze, è alcalinizzante e, dunque, favorisce il detox. Ma, allo stesso tempo, il crudismo può portare all'accentuazione di alcuni tipi di fastidi

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te