• Home -
  • Salute-
  • Dimagrire Senza Dieta: la parola all'ideatrice del metodo

Dimagrire Senza Dieta: la parola all'ideatrice del metodo 

Debora Conti, trainer PNL, ne parla sin dal 2005. Il dimagrimento non deve essere accompagnato da sofferenza, ma da godimento. Dimagrire senza dieta si può. Ce lo spiega direttamente l'autrice del metodo che mira a tornare magri naturalmente

 - 02 Agosto 2012

Abbiamo intervistato Debora Conti, trainer di NLP, su come perdere peso senza dieta.

D: Una delle ossessioni di questi anni sono le diete, tante, estreme, esagerate e prevalentemente inefficaci. Tu hai una posizione molto particolare a riguardo. Puoi raccontarcela?

R: Sì, certo. A mio parere – ed esperienza – le diete non sono sufficienti per un sano dimagrimento ed il mantenimento del proprio peso forma. Il grandissimo problema delle diete è che si concentrano su COSA mangiare (o cosa NON mangiare) ma non ci dicono CHI diventare, durante e dopo. Ognuna segue ragionamenti più o meno scientifici ma tutte si concentrano su azioni e non su mente ed emozioni. Ed essendo noi esseri che vivono per emozioni, è un errore madornale.

Oggi però i tempi sono migliori di qualche anno fa, si parla molto di “dimagrire senza diete” e sono usciti molti libri a riguardo. Io ne parlo dal 2005. Fortunatamente stiamo ridando il giusto potere alla mente e alle emozioni e finalmente anche i dietologi si stanno rendendo conto che le persone non mangiano di più senza motivo, di solito ci sono emozioni e abitudini coinvolte. Di solito la routine, la noia, lo stress sono gli elementi che scatenano la “fame nervosa”. E qui subentra il mio supporto. Un lavoro più profondo, fatto sulle persone e non sulla loro dieta.

2. Puoi spiegarci la filosofia dietro il concetto di perdere peso senza dieta?

La mia esperienza nasce dall’osservazione di chi ha ciò che noi “vogliamo”. Uno dei primi insegnamenti che vengono trasmessi in programmazione neurolinguistica, per cui sono diventata trainer negli anni, è quello del “Modelling”. Cioè, osserviamo e impariamo da chi è - e fa - come noi vogliamo essere o fare.

Nella mia professione ho semplicemente adattato il principio del Modelling alla gestione del peso.
I miei punti di partenza sono due:
1) Se esistono persone magre naturalmente, cioè che si mantengono normopeso senza diete, allora possono farlo tutti (tenendo conto di metabolismo, età, eventuali disfunzioni ormonali);
2) Se esistono persone che dimagriscono senza dieta allora possono farlo anche gli altri. Il metodo - che ho perfezionato nel tempo - per tornare ad essere vere persone magre naturalmente si chiama Giusto Peso Per Sempre, cioè ritrovare il proprio peso e mantenerlo per sempre, il tutto senza diete né restrizioni alimentari (escluse naturalmente allergie o intolleranze).

3. Come si fa a perdere peso in modo sano e duraturo?
Innanzitutto bisogna rispettare il proprio stomaco e la fame vera. Noi pensiamo troppo, pensiamo troppo al cibo! Se ristabilissimo il giusto equilibrio per cui lo stomaco pensa alla fame e noi pensiamo alla nostra vita, avremmo più tempo per fare altro.

Quindi, primo passo è mangiare SOLO per fame e fermarsi quando si è sazi. Ciò significa anche mangiare QUANDO si ha fame, perché molti in sovrappeso ignorano i segnali sella fame e poi si abbuffano oltre ogni misura.
Altro suggerimento è quello di trattare il cibo per ciò che è: nutrimento e piacere. Ecco perché io suggerisco di assaporare e gustare, come fosse una bella passeggiata sulla spiaggia, una scena emozionante al cinema o un bacio con il proprio compagno.

Infine, spesso esistono abitudini dannose come mangiare davanti alla TV dopocena senza fame, oppure abbuffarsi di nascosto, o mangiare sempre gli avanzi degli altri a tavola…

Per dimagrire senza diete e per sempre non c’è bisogno di forza o che tutto sia perfetto nel resto della nostra vita. C’è bisogno di godere del vantaggio nei piccoli cambiamenti. Cioè, se un comportamento da adottare sarebbe quello di “mangiare lentamente”, è fondamentale che il fatto di posare la forchetta e gustare sia percepito come un vantaggio e un piacere. Così potrà essere adottato dalla nostra mente abitudinaria (quella inconscia) e reso un comportamento normale per sempre. Se invece lottiamo per mangiare lentamente non funzionerà mai. Capisci, si vuole passione, attenzione, pazienza e godimento. E poi, dimagrire godendosela è molto meglio che dimagrire soffrendo, no?

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/dimagrire-senza-dieta-debora-conti$$$Dimagrire Senza Dieta: la parola all'ideatrice del metodo
Mi Piace
Tweet