Perdere peso in 5 modi senza sacrifici

Credits: Olycom
1 5

A pranzo: pizza!

Perdere peso mangiando la pizza è un utopia quasi quanto dimagrire abbuffandosi di cioccolata! Eppure… condita in un modo intelligente, e consumata nel momento giusto della giornata, la pizza non fa ingrassare. Iniziate dal condimento: la base della pizza contiene già la quantità giusta (ed anche un po’ abbondantina) di carboidrati e grassi, a cui vanno aggiunte le proteine (animali o vegetali a seconda della preferenza) ovvero prosciutto o tofu che però non vanno lesinate, consideratene almeno 70 grammi e non dimenticate un filo d’olio extravergine d’oliva, mezzo indispensabile al nostro organismo per assorbire le vitamine liposolubili. Accompagnate sempre il vostro trancio di pizza, ad un’insalata o ad una porzione di verdure grigliate o lesse così che le fibre possano attutire gli zuccheri ingeriti. Il vostro pranzo è pronto e bilanciato (a cena la pizza è dir poco vietata!)

/5

“Inizio lunedì” si ma, quanti lunedì ci saranno in un anno? La scelta di mettersi a dieta è sempre difficile e soprattutto rimandata, a dopo il week end, a dopo l’estate, a dopo le feste… proprio perché si è consapevoli di dover fare molti sacrifici, ma…non è sempre vero.

Rinunciate a saltare i pasti, ai digiuni, ai sacrifici, ma soprattutto rinunciate alle rinunce!

La parola “dieta” non ha mai avuto il significato di sofferenza; gli antichi greci infatti l’hanno sempre definita con stile di vita corretto, salutare, che apportasse benefici alla salute. Parecchi neuroscienziati, affermano addirittura che ridere ed essere di buon umore, facciano perdere peso al pari di un buon esercizio aerobico.

Affrontare perciò il frigorifero con rammarico e tristezza non è di certo la soluzione migliore, tanto meno lo è la privazione. Come in tutte le cose, anche nel perdere peso è bene utilizzare la testa prima di tutto (e non per chiudere la bocca, ma per ampliare il cervello), infatti, attraverso semplici trucchi è possibile far calare l’ago della bilancia senza aver un calo di  zuccheri!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te