C’è vita dopo il divorzio! 

I consigli della life-coach per affrontare la nuova vita da single con ottimismo, imparando a sfruttare la fine di un amore come una preziosa occasione di rinascita personale

di Sofia Natella  - 28 Novembre 2011
Credits: 

Photoshot

 

I divorzi e le separazioni, le storie d'amore che finiscono, sono sempre più frequenti e quello che ci si chiede, quando si è coinvolti in prima persona, magari dopo tanti anni insieme è: che vita si può fare, dopo il divorzio?

Tornare single e iniziare una nuova vita senza il partner, indipendentemente da "chi ha lasciato chi", non è certo una passeggiata. La fine di un matrimonio o di una convivenza, implicano non solo allontanarsi da chi si è amato o magari si ama ancora, ma anche affrontare il fallimento di una relazione, mettersi faccia a faccia con sé stessi e con cosa non ha funzionato, mettersi di nuovo in gioco e cambiare drasticamente abitudini.

Ma nonostante la sofferenza, c'è un modo per affrontare il divorzio e in generale la fine di un amore in modo costruttivo, trasformandolo in una possibilità per creare un futuro - ma anche un presente - più felice. "C’è la reale possibilità che il divorzio sia un’occasione di rinascita perché a volte una storia ci imbriglia in dei ruoli che non ci soddisfano o non ci appartengono del tutto, che non ci permettono di fare quello che vogliamo e di esprimere ciò che siamo, quindi liberarci di una storia vuol dire anche liberare le potenzialità della nostra vita e avere l’occasione di farla come la vogliamo davvero", spiega Francesca Zampone, esperta in coaching del cuore di Accademia della Felicità. Ecco i suoi consigli per vivere questo delicato momento al meglio.

- Sfogati! - "Abbandonarsi al dolore più sfrenato, alla disperazione d'amore che segue la fine di una storia, invece di cercare a tutti i costi di combatterlo e di essere forti, è un ottimo modo affrontarlo e superarlo. Molto meglio farlo subito, per 3 ore, piangendo a più non posso sul divano di casa, piuttosto che tenersi dentro questa sofferenza per i 3 mesi successivi. Così si fa fluire il dolore, e a poco a poco finirà".

- Innamorati di te stessa! - "Per ricominciare, bisogna innanzitutto imparare ad amare sé stessi: come si fa? Attraverso la cura di sé, che non è solo l’aspetto fisico, ma soprattutto quello emotivo. Ad esempio, imparando a riconoscere i segnali che invia il corpo, iniziando a sentire, seguire e rispettare i propri ritmi e i propri desideri: se ho sonno dormo, se non ho voglia di uscire non esco. Si tratta di entrare in contatto con la vera te stessa, per uscire dagli schemi dell’abitudine, del senso del dovere, imparando invece a riconoscere e scegliere di cosa hai bisogno per essere felice. Sarà l'origine di un cambiamento molto positivo. E serve forse dire che amare sé stessi ci rende persone più attraenti? Un presupposto fondamentale per trovare un nuovo compagno"

- Rilancia sui tuoi desideri - "Questo è un ottimo momento per concentrarti su te stessa e cercare di capire che cosa desideri dalla tua vita, di dare spazio alle tue passioni e ai tuoi obiettivi. Quindi chiediti: c'è qualcosa che ho sempre desiderato fare e non ho mai fatto? E poi agisci! Sarà anche un'ottima fonte di distrazione."

- Evita le sofferenze inutili... - "Cerca di eliminare tutto quanto possa dare un appiglio alla tua sofferenza: non c'è davvero motivo di soffrire di più dello stretto indispensabile. Quindi, almeno finché non sentirai che hai superato la separazione, è meglio non frequentare le stesse persone che frequenta l'ex, o gli amici in comune. Non si tratta di tagliare i ponti per sempre, ma nell’immediato è un ulteriore stress, perché spesso fa sentire di dovere di essere per forza forti, simpatici... E poi bisognerebbe di evitare anche luoghi in cui sappiamo che potremmo incontrare l'ex-partner, così come quelli che si frequentavano insieme."

- ...e le cose inutili - "Elimina almeno 21 oggetti che appartengono alla tua vita passata: è un gesto con un potere rituale, che aiuta a prendere distanza dal passato per iniziare a guardare al presente e soprattutto al futuro!"

- Stai in buona compagnia - "Per superare più in fretta un momento critico come il divorzio è importante circondarsi di persone che ci stimolino positivamente e ci diano ottimismo per affrontare la nuova realtà, che siano di supporto. Le persone giuste sono quelle che vedono il bello che c’è in noi e che di conseguenza ci restituiscono un'immagine positiva, come uno specchio. Allontanati invece, da chi è vampirizzante e toglie energia."

- Prendi ispirazione! - "Scegli modelli femminili positivi di donne che sono state bene da sole, che hanno avuto successo da sole. Ti aiuterà a capire che hai bisogno di un uomo per essere felice e realizzate."

- Compartimenti stagni - "Chi divorzia spesso non riesce a pensare che quella sofferenza che sembra così opprimente e totalizzante in realtà non durerà per sempre. Quindi bisogna attrezzarsi anche per quando quel dolore sarà passato, costruendo passo passo una nuova vita, senza lasciarsi andare o trascurarne degli aspetti, come quello economico - magari spendendo troppo - o lavorativo".

- Affronta il fallimento a testa alta - "La fine di qualcosa è sempre positiva perché è l’inizio di un cambiamento profondo. I fallimenti esistono, certo, e fanno parte della vita, ma rappresentano anche il modo più veloce per imparare dai propri errori per non commetterli più, e per migliorare sé stessi, diventando persone più felici."

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/divorzio/vita-single-dopo-divorzio$$$C’è vita dopo il divorzio!
Mi Piace
Tweet