Dolori psicosomatici: i sintomi che parlano di te

Credits: Corbis
1 9

L’allarme è arrivato dall’ultimo congresso della società italiana di psicopatologia, lo scorso febbraio a Milano. Per colpa della crisi, ansie e depressioni hanno subito un’impennata: nel corso dell’ultimo anno, le richieste di aiuto agli specialisti sono cresciute del 15 per cento.

«Aumentano anche i problemi digestivi e disturbi come l’insonnia e le cefalee» afferma lo psicoterapeuta Vittorio Caprioglio nel libro appena uscito Guarire con la psicosomatica (Mondadori). «Quando, per i motivi più diversi, non si riesce a esprimere emozioni come la rabbia e l’angoscia, è il corpo che si incarica di “parlare”».

/5

Se hai un disturbo ricorrente che non riesci a risolvere, affrontalo con le tecniche della psicosomatica. Te ne suggeriamo 7 per 7 problemi diversi

Impariamo a riconoscere e interpretare i segnali che ci invia il nostro corpo

ARRIVANO GLI SHERLOCK HOLMES DELL'INCONSCIO

Come scoprire da dove nasce il mal di testa o la dermatite che ti perseguitano? Si può scavare nell’inconscio con la patobiografia, una forma di indagine creata dallo psicoterapeuta argentino Louis Chiozza. «Attraverso una serie di domande, si mettono a fuoco coincidenze ed eventi scatenanti che possono aver portato alla manifestazione della malattia» spiega Barbara Mantellini.

Prova anche tu. Se hai un disturbo ricorrente chiediti:

● Che periodo era della mia vita quando si è manifestato la prima volta?
● Come erano le mie relazioni quando è peggiorato?
● Dove mi trovo ogni volta che mi viene?
● Cosa mi ricorda quella zona del corpo?
● Cosa voglio evitare quando mi ammalo?

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te