• Home -
  • Salute-
  • Epatite B: 9 persone su 10 non sanno di averla

Epatite B: 9 persone su 10 non sanno di averla 

Ogni anno In Italia muoiono 3.000 persone, un milione nel mondo

di Neva Ganzerla  - 29 Marzo 2010

Il virus dell'epatite B si trasmette con le stesse modalità del virus dell'AIDS (sangue, rapporti sessuali, siringhe e trasfusioni infette), ma è 100 volte più contagioso. Pur essendo curabile però, questa malattia è silenziosa e nella maggior parte dei casi viene diagnosticata quando inizia a dare gravi problemi.

I dati sono molti preoccupanti: nel mondo 350 milioni di persone hanno sviluppato l'infezione in forma cronica; in Europa i malati si stimano intono ai 14 milioni e ogni anno muoiono 36.000 persone.

In Italia i contagiati cronici sono 700.000, ma ben 9 persone su 10 non sanno di aver contratto il virus e non si sottopongono alle cure necessarie.

Quando non curato in tempo il virus dell'epatite porta a fibrosi del fegato, cirrosi e cancro.

Responsabile di questa epidemia è la disinformazione. Meno del 12 per cento dei malati hanno la consapevolezza di aver contratto il virus e ancora meno conoscono l'importanza di sottoporsi tempestivamente alla terapia antivirale.

I dati più drammatici vengono dell'Asia: 260 milioni di malati e 350.000 morti l'anno.

Quello che si può fare è informarsi, prevenire e fare le analisi periodicamente. Intervenire in tempo con le cure giuste è fondamentale perché l'80 per cento dei casi di tumore al fegato è causato dal virus dell'epatite troppo a lungo trascurato.

E tu, hai fatto il test?

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/epatite-b-9-persone-su-10-non-sanno-di-averla$$$Epatite B: 9 persone su 10 non sanno di averla
Mi Piace
Tweet