Pensieri amici e nemici dell’orgasmo

Credits: Photoshot
1 9

Sembra tutto perfetto, ma poi succede qualcosa che ci blocca. E allora bye bye orgasmo!

"Sono i nostri stereotipi e le nostre insicurezze che entrano in scena attraverso pensieri e sensazioni negative, e inibiscono l'eccitazione",  spiega la sessuologa e psicoterapeuta Sara Padovano. "Spesso nascono da una mancanza di autostima e dalle aspettative, che generano la paura di non essere capaci, o adeguate."

"Ma la sessualità felice non é sinonimo né di  corpo perfetto, né di tecniche miracolose: piuttosto è il risultato di quella che io chiamo foruma A+3c. Armonia tra corpo, cuore e cervello".

La mente, quindi, conta eccome, anche quando si tratta di perdere la testa perché "l'orgasmo è una reazione cerebrale, ma per raggiungerlo dobbiamo spegnere la zona neocorticale, sede del pensiero razionale e del controllo, e attivare il sistema limbico, la nostra parte emozionale, che stimola la produzione di dopamina. L’impulso sessuale poi nasce da un’altra zona ancora, quella rettiliana, più profonda e ancestrale."

"In generale, bisogna sgombrare la testa e sintonizzarsi su altre frequenze, in ascolto del corpo". E poi, ci sono alcuni consigli per neutralizzare i pensieri nemici dell'orgasmo...

/5

Non c'è nulla che non vada, eppure a volte non riesci a raggiungere l'orgasmo, perché arriva un qualcosa che ti distrae, o una sensazione che ti blocca... Ecco i consigli dell'esperta per neutralizzare i pensieri che inibiscono il piacere

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te