Ho peccato e mi sono divertita

Credits:
1 4

Tutte le fantasie erotiche si somigliano tra loro, ogni fantasia erotica è speciale a modo suo. Rubo l’incipit di Anna Karenina e lo trasformo, perché la storia che sto per raccontarvi, e che ho vissuto nel weekend più caldo dell’estate, mi ha fatto sentire come la protagonista di un romanzo. Il tema di questo reportage è la lussuria, il più criticato e osannato tra i sette vizi capitali. Dal 29 giugno al 1° luglio ho partecipato, inviata da Donna Moderna e con l’invidia di mio marito, a Xplore, il festival sull’arte della lussuria che è approdato a Roma dopo avere sedotto Berlino, Vienna, Sydney e Barcellona. I titoli dei workshop, tenuti da esperti, psicologi e performer di fama internazionale, infatti, mi suscitavano non poche perplessità: “Orgia per novizi”, soprattutto. All’inizio mi aspettavo un ambiente da club privé, pieno di maschi insoddisfatti che agognano pochi centimetri di pelle femminile. Tanto più perché la location era un discopub decadente della Capitale, l’Alien. E invece. Invece ho incontrato tante donne e tanti uomini come me, come noi. Umanissimi. Unici. Desiderosi di esplorare il proprio corpo, la propria mente, i propri limiti,
gioie e fragilità.

/5

Il più criticato e osannato tra i sette vizi capitali? La lussuria, ovviamente, protagonista a Roma di un insolito festival. Abbiamo partecipato. Per cercare di capire quali sono, e quanto sono diffuse, le fantasie erotiche hard

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te