Come evitare le infezioni in piscina e palestra

Credits: Corbis
1 4

Secondo i più recenti dati americani, tra gli sportivi che praticano attività fisica al coperto otto su dieci si sono ritrovati almeno una volta nella vita alle prese con un fungo della pelle, una verruca o un attacco di otite del nuotatore.

«Piscine e palestre sono luoghi in cui spesso si diffondono le infezioni, in particolare quelle di natura dermatologica» spiega Fabrizio Pregliasco, virologo dell’ università degli studi di Milano. «Virus, batteri e funghi si propagano molto facilmente in sala pesi e negli spogliatoi, complici il clima caldo umido e il sudore della pelle. In piscina, invece, è l’acqua ad aprire la strada alle infezioni: modifica, per esempio, il pH del canale uditivo, lo rende più vulnerabile e attaccabile dai batteri presenti nell’acqua».

Prima regola: porta con te ciabattine e asciugamano, non prestarli e fanne un uso personale. In più, segui questi consigli.

/5

Funghi, verruche e mal d’orecchi sono i disturbi più diffusi tra chi pratica sport al coperto. Per prevenirli, punta su bicarbonato, aceto e oli essenziali

La frequentazione della piscina mette alla prova anche la salute di pelle e capelli, ma non rinunciarci, perchè con i giusti accorgimenti sarai perfetta!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te