Come vestirsi in palestra 

Parole d'ordine: indumenti tecnici. Libertà nei movimenti, corretta traspirazione e giusto sostegno sono le regole d'oro da seguire quando si sceglie l'abbigliamento per la palestra

di Serena Allevi
Credits: 

Shutterstock

 

Sembra una questione da poco, ma non lo è: l'abbigliamento scelto per allenarsi è fondamentale. Prima di tutto, per una questione di salute e igiene. I tessuti sintetici, per esempio, a contatto con il sudore provocano la proliferazione di colonie di batteri e funghi.

Dando origine, così, a micosi della pelle e altri disturbi come arrossamenti, irritazioni, forme allergiche. Inoltre, senza indossare i tessuti giusti, si rischia di ammalarsi proprio perché non viene agevolata una corretta traspirazione.

Infine, è importante che l'abbigliamento sia il più possibile confortevole, per non limitare i movimenti e lasciare libertà d'azione in tutti gli esercizi. Quindi, no a ciò che costringe eccessivamente così come all'intimo sexy, ai ferretti e alle spalline strette di reggiseni & Co.

L'intimo

Iniziamo dall'intimo. Chi fa sport dovrebbe adottare un intimo specifico. Ovvero, che assicuri sostegno e libertà nei movimenti. Dunque, sono sconsigliati i reggiseni con le bretelline sottili, i push-up e i modelli con ferretto. Infatti, questo tipo di abbigliamento intimo favorisce gli sfregamenti e può dare origine anche a disturbi fastidiosissimi come cisti sebacee, eczemi e irritazioni da sudore e sfregamento.

Il reggiseno ideale per allenarsi è quello sportivo, con le bretelle larghe e il giusto sostegno. Attenzione: la scelta della taglia è fondamentale, per evitare qualsiasi tipo di eccessiva costrizione. Anche per quanto riguarda gli slip, la scelta dovrebbe cadere su modelli in tessuti tecnici o in puro cotone. Requisiti fondamentali per favorire una corretta traspirazione e scongiurare infezioni e irritazioni intime.

Se si ha in programma di nuotare o di accedere alla zona benessere della palestra, è bene optare per costumi sportivi come gli interi olimpionici e di assicurarsi un cambio in cotone per il post-piscina.

Anche i calzini hanno un ruolo importante nell'allenamento: no assoluto ai modelli sintetici, il calzino ideale per lo sport è traspirante e in cotone.

Canotte

Per quanto riguarda la parte superiore della mise da palestra, sono da preferire le canotte alle magliette per favorire il libero movimento di braccia e spalle. Ma meglio evitare le canotte con le spalline molto sottili, soprattutto se si ha un seno abbondante.

Per quanto riguarda il tessuto, è consigliabile optare per i modelli più tecnici (termici) che non lasciano la schiena e l'addome bagnati a lungo.

Pantaloni & Co.

E cosa indossare sotto? Dipende dal tipo di attività fisica e dalle preferenze individuali. Se ci si allena con gli attrezzi e a corpo libero, meglio evitare shorts e pantaloncini e preferire, invece, leggings sportivi o pantaloni comodi della tuta.

Se si corre sul tapis roulant, si possono indossare invece i classici pantaloncini da runner. Invece, per chi pratica yoga, esistono specifici modelli di pantalone che permettono di eseguire alla perfezione e con comodità tutti gli asana.

Scarpe

Le calzature, ovviamente, ricoprono uno dei ruoli più importanti nell'equipaggiamento da palestra. Il modello di calzatura ideale dipende dal tipo di attività scelta. Per correre o per le attività aerobiche e cardio in genere, è bene optare per i modelli di scarpa sportiva più leggeri, performanti e ammortizzati.

E sostituire le calzature ai primi segni di usura e di cedimento. In questo caso, non è importante che siano scarpe di "marca" ma sicuramente è bene acquistare i modelli sportivi nei negozi dedicati dove poter trovare le calzature adatte anche a prezzi competitivi.

Vi sono, poi, discipline che richiedono di indossare semplicemente i calzini come lo yoga o il pilates. In questo caso, è importante consultare l'insegnante per farsi consigliare l'eventuale uso di gommini antiscivolo.

Asciugamano e capelli

Quando ci si allena in palestra, è obbligatorio portare un asciugamano per tappetino e attrezzi. È importante che questo accessorio sia sufficientemente ampio per poter ricoprire tutta la superficie su cui ci si sdraia o ci si appoggia. Questo accorgimento permette di difendersi da funghi e altri indesiderati ospiti.

Infine, in palestra meglio evitare di indossare gioielli e di tenere i capelli sciolti. Una coda di cavallo o uno chignon ben fermo renderanno più comodo, dunque anche più efficace, l'allenamento.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/fitness/come-vestirsi-in-palestra$$$Come vestirsi in palestra
Mi Piace
Tweet