• Home -
  • Salute-
  • Flusso abbondante: ecco cosa fare

Flusso abbondante: ecco cosa fare 

Non fai sport, non fai sesso, metti solo vestiti larghi? Per forza sei di malumore, ma il ciclo abbondante non si affronta così. Segui queste poche regole per non rinunciare più a niente

di Lorenza Guidotti  - 27 Agosto 2009

Il problema del flusso abbondante interessa ben una donna su cinque. E spesso incide sulla qualità della vita di ogni giorno. Ecco come sopravvivere ai disagi provocati dal ciclo abbondante.

Come vestirti

Non è necessario usare per forza i pannoloni della nonna e mettersi in tuta. Puoi usare dei tamponi interni formato "maxi" che però dovrai cambiare molto spesso. Cambialo sempre con le mani pulite (se non puoi lavarti le mani tieni sempre in borsa delle salviettine rinfrescanti). Non usare mai gli assorbenti interni di notte. In questo modo puoi metterti vestiti aderenti senza problemi.

Cosa mangiare

Le emoraggie causano una perdita di ferro che va reintegrato con una dieta appropriata.Carne rossa, pesce azzurro (acciughe, sarde, aguglie, sgombro), uova, frutta secca, soia, ortaggi verdi e legumi (fagioli, ceci, fave, piselli) sono l'ideale da portare in tavola. Contro i crampi addominali, invece, sono efficaci i latticini: latte, formaggi, yogurt e gli alimenti che contengono magnesio, come le banane e la crusca).

Contro la stanchezza

Il flusso intenso può provocare spossatezza e cali di pressione. Se poi si suda molto (sotto al sole, in palestra, correndo) può anche capitare di svenire. Per prevenire la pressione sotto i tacchi, bisogna bere almeno due litri d'acqua al giorno e bevande zuccherate.

Sport e movimento

Al contrario di quello che dicevano le nostre nonne, fare sport durante il ciclo non fa male. Semmai, in caso di perdite molto abbondanti, evitare le ore più calde e ridurre l'intensità dello sforzo. Dopo l'attività fisica è necessario reintegrare i liquidi persi con la sudorazione con acqua o bevande zuccherate.

Il sesso fa bene

Altra leggenda da sfatare: niente sesso con il ciclo. Invece, non c'è nessuna controindicazione. Se c'è una buona complicità con il partner, nulla vieta di avere rapporti sessuali durante le mestruazioni in modo soddisfacente.

Quando preoccuparsi

Se i flussi sono particolarmente abbondanti (superiori agli 80 ml) dal disagio si passa alla patologia: quando cioè le perdite eccessive provocano anemia e astenia (sensazione di affaticamento e debolezza). Tra i disagi più frequenti, capita di macchiare le lenzuola, vestiti e sedie e si deve cambiare l'assorbente ogni due ore. In questi casi, è meglio rivolgersi al ginecologo che saprà consigliarvi la terapia giusta.

in collaborazione con il Buonarroti medical centre e con il SEGI (Società italiana endoscopia e ginecologia)

 

 

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/flusso-abbondante-ecco-cosa-fare$$$Flusso abbondante: ecco cosa fare
Mi Piace
Tweet