Il fumo diminuisce la fertilità 

Chi fuma non danneggia solo il feto, ma anche le sue capacità riproduttive

di Neva Ganzerla  - 08 Settembre 2010
Credits: 

Fotolia

 

Quando c'è un figlio in arrivo, mamma e papà dovrebbero stare lontani dalle sigarette.
 
Due ricerche pubblicata su Human Reproduction infatti, avvertono che il fumo può mettere a rischio le capacità riproduttive sia dei genitori che del nascituro.
 
I laboratori dell'University Hospital of Copenhagen hanno scoperto che le sostanze contenute nel fumo, anche passivo, interferiscono con lo sviluppo di cellule germinali e di cellule somatiche nel feto, tanto da avere effetti negativi sulla fertilità del bambino, una volta adulto.
 
Il secondo studio pubblicato, svolto dal team del Prof. Mohamed Hammadeh dell'Università del Saarland, Germania, ha scoperto che nel liquido seminale dei forti fumatori la presenza della protammina, una proteina coinvolta nella genesi degli spermatozoi, è inferiore alla media del 14 per cento.
Il Prof. Hammadeh spiega che «Gli spermatozoi dei fumatori soffrono di una carenza di protammina, probabilmente causata dal fumo di sigaretta. E questo potrebbe essere un motivo di infertilità».
È necessario quindi che sia la madre che il padre smettano di fumare.
Non solo per tutelare la salute del nascituro, ma anche per non precludersi la possibilità di avere altri figli.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/gravidanza-fumo-passivo-infertilita$$$Il fumo diminuisce la fertilità
Mi Piace
Tweet