Per la tua igiene intima solo rimedi naturali

Credits: Corbis
1 7

Per la tua igiene intima esistono alcune regole che vanno rispettate e che, purtroppo, non tutte conoscono o seguono.

Intanto è bene detergere le parti intime almeno una o due volte al giorno utilizzando preferibilmente solo acqua perché l'uso eccessivo dei detergenti può essere dannoso perché altera il pH naturale dell'epidermide facendo strada a batteri e quindi virus.

So che non è proprio il massimo della femminilità, ma, quando puoi, cerca di utilizzare solo biancheria in cotone o comunque in fibre naturali perché le fibre sintetiche o il tanto amato e sexy pizzo, non consentono una corretta traspirazione e favoriscono la sudorazione incrementando il rischio di irritazioni e infezioni.Occhio anche a non indossare troppo spesso jeans, collant, leggins o altri indumenti eccessivamente stretti.

Se non strettamente necessario evita anche l’uso dei salvaslip: favoriscono la sudorazione contribuendo all'insorgenza non solo dei cattivi odori ma anche di prurito e irritazioni. La stessa regola vale anche per l’uso eccessivo degli assorbenti interni durante il ciclo. La maggior parte delle donne è portata inoltre a pensare che le lavande vaginali siano all'ordine del giorno durante 'quei giorni': in realtà l’uso improprio di queste lavande può alterare l'equilibrio della microflora della vagina aumentando, così, il rischio di infezioni come ad esempio la candidosi.

/5

Oltre alle regole più comuni per una corretta igiene intima, ci si può rivolgere al tanto amato fai da te e ai consigli delle nostre nonne per non sbagliare. Ecco gli ingredienti low cost che ti occorrono.

Una buona igiene intima passa anche dal deodorante. Sapevi che lo puoi realizzare comodamente a casa tua senza troppi sforzi e soprattutto senza spendere una fortuna?

Scopri quante cose puoi fare con un ingrediente semplice come il bicarbonato.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te