Un weekend rigenerante 

Le dolci temperature primaverili sono perfette per regalarsi un fine settimana al mare e godere di tutti i benefici di un clima unico.

di DonnaModerna.com consiglia
 

Le temperature iniziano ad addolcirsi, l'inverno è ormai alle spalle e la voglia di scrollarsi di dosso il grigiore dei mesi freddi è tanta: cosa c'è di meglio di un fine settimana al mare per regalarsi un'iniezione di vitalità?

Il benessere è nell'aria

Ricchissima di sali minerali come iodio, calcio, magnesio, potassio e sodio, l'aria di mare è un toccasana per le vie respiratorie, ma non solo: queste sostanze, infatti, vengono assimilate anche attraverso la pelle e stimolano la rigenerazione cellulare, rendendo i tessuti più vitali e compatti. Regalati una passeggiata sulla battigia la mattina presto e verso il tramonto, sono le ore migliori per godere dei benefici dell'aria di mare, in particolare se un po' di burrasca agita le onde spargendo microgocce che ti arriveranno portate dal vento. Appena arrivati in spiaggia il naso dei bimbi comincia a gocciolare? È un buon segno: significa che i piccoli si stanno liberando del muco in eccesso accumulato nel corso dell'inverno. Una gita al mare, infatti, può essere utile soprattutto per i bimbi che soffrono di episodi ricorrenti di tosse e raffreddore.

A piedi nudi sulla sabbia

Togliersi finalmente calze e scarpe e camminare sulla sabbia: non è solo un gesto liberatorio, ma serve anche a compiere un utilissimo massaggio che favorisce la circolazione venosa, stimolando il sangue a risalire verso il cuore. Via libera alle corse e ai giochi sulla spiaggia, dunque, anche perché un po' di esercizio fisico che scioglie i muscoli e li tonifica è una vera scarica di vitalità per il corpo e ha un'importante azione antistress e regolatrice del sonno.

Sì alla protezione

Il sole primaverile non è forte come quello estivo, ma il rischio scottature non è da sottovalutare. È sempre importante proteggersi dai raggi UV che possono causare danni alla pelle utilizzando una crema solare adeguata. Un cappellino in testa ai bimbi e via: per loro il sole è preziosissimo perché stimola la produzione dell'ormone della crescita e la sintesi della vitamina D, che fissa il calcio sulle ossa, rinforzandole. I neonati, invece, non dovrebbero essere esposti alla luce solare diretta perché la loro pelle è ancora estremamente delicata.

Picnic in libertà

Una giornata al mare non è perfetta senza un picnic sotto l'ombrellone. Scegli cibi leggeri e semplici da spiluccare come tramezzini preparati con pane integrale e salumi magri (prosciutto crudo o bresaola), crudité di verdure e frutta. In questo modo non solo fai scorta di vitamine e sali minerali essenziali, ma introduci anche una buona quantità di fibre, importanti per la salute intestino e di tutto l'organismo. Secondo gli esperti dovremmo assumerne circa 25 grammi al giorno, ma non sempre è possibile. Per raggiungere la quota indicata puoi assumere un integratore di psillio come Metamucil che, oltre a favorire la regolarità intestinale, facilita il metabolismo dei lipidi, modula l'assorbimento dei nutrienti e favorisce un'azione lenitiva del sistema digerente.

Brivido fresco

La temperatura dell'acqua, in primavera, non è ideale per un tuffo ‒ tranne forse nel Sud Italia o in Sardegna ‒ ma se hai la fortuna di poter fare un tuffo, approfittane. L'acqua di mare, infatti, ha moltissime proprietà curative: grazie alle preziose sostanze di cui è ricca, è antibatterica, antimicotica e rivitalizzante, rende la pelle più pulita e compatta, oltre a tonificare i muscoli e a compiere un massaggio naturale che aiuta ad attenuare la cellulite.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/in-forma-a-primavera/Un-weekend-rigenerante$$$Un weekend rigenerante
Mi Piace
Tweet