Natale: i segreti salvalinea 

Tra brindisi e cenoni c’è il pericolo di brutte sorprese sulla bilancia, ma trovare un accordo tra festeggiamenti e linea si può. Ecco qualche suggerimento.

 

Se a far fede fosse semplicemente il calendario, i giorni “caldi” dei festeggiamenti natalizi andrebbero dalla Vigilia fino a Capodanno. Poco più di una settimana, quindi, difficile che la nostra linea possa essere compromessa da qualche cenone e un paio di brindisi di troppo. Peccato che i festeggiamenti per la ricorrenza più attesa dell’anno inizino molto prima: tra cene di lavoro, ritrovi con le amiche, feste con i bimbi all’asilo o a scuola, è facile ritrovarsi una fetta di panettone in mano già a metà novembre, e se gli strappi alla regola iniziano con un mese di anticipo, il rischio di inaugurare l’anno nuovo con qualche chiletto di troppo si fa più che tangibile.

Gioca d’anticipo
Per evitarlo, il segreto è organizzarsi per tempo e seguire nelle settimane che precedono le feste alcune semplici regole che ci permetteranno di arrivare in formissima al cenone e, perché no, di concederci i nostri piatti preferiti senza rinunce.

Disintossicazione soft
Inizia la giornata con una grande tazza d’acqua tiepida arricchita dal succo di mezzo limone: la vitamina C è un efficace antiossidante e aiuta a depurare il corpo dalle scorie. A colazione, poi, punta su alimenti leggeri come i cereali integrali, evitando i prodotti molto elaborati, che appesantiscono. I cereali integrali, inoltre, apportano molte fibre, necessarie per il buon funzionamento dell’intestino.

5 porzioni: provare per credere
Lo sappiamo tutte: una dieta che rende affamate è una dieta che viene presto abbandonata. Allora, invece di concentrarti sulle rinunce – su ciò che “non puoi” mangiare – concentrati su ciò che “ti fa bene” mangiare: gli esperti consigliano di assumere ogni giorno almeno 5 porzioni di frutta e verdura, ma riuscirci non è così facile come sembra. Nelle settimane che precedono il Natale, impegnati a conseguire questo traguardo, vedrai che mele, banane, carote, arance, finocchi e insalate saziano più di quanto immagini, e lasciano meno spazio ad alimenti molto meno “innocui”.

Il panettone? Non lasciarlo in vista!
Quante volte ti vedrai offrire una fetta di panettone o di pandoro in queste settimane? Moltissime! Ma tu tieni duro e, per ora, lascia i gustosissimi dolci natalizi sugli scaffali. Se invece fanno già bella mostra di sé in casa, allontanali dalla tua vista: gustandoli alla Vigilia li apprezzerai anche di più.

Finalmente il cenone!
Il momento tanto atteso è arrivato: la tavola è imbandita con i tuoi piatti preferiti e per stasera la dieta può aspettare. Assaggia tutto ciò che preferisci, dal cocktail di gamberi alle lasagne al forno, fino al tanto agognato pandoro, una sola raccomandazione: evita i bis, sono quelli che fanno moltiplicare il conto delle calorie.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/in-forma-per-le-feste/natale-segreti-salvalinea$$$Natale: i segreti salvalinea
Mi Piace
Tweet