Bambini: sì al vaccino 

Con la stagione fredda, i pediatri consigliano di vaccinare tutti i bambini. A partire dai 6 mesi di età

di Neva Ganzerla  - 16 Novembre 2010
Credits: 

Fotolia

 

L'autunno sta lasciando il posto alla stagione più fredda e le malattie stagionali iniziano a mietere vittime.
Per proteggere i più piccoli dal virus dell'influenza la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) si rivolge alle famiglie e raccomanda ai genitori di vaccinare tutti i bambini, non solo quelli affetti da patologie croniche.
 
Dai sei mesi di età via libera al vaccino per tutti, poiché la fascia più colpita dall'influenza è quella pediatrica, 0-14 anni, con un'incidenza pari a 1,43 casi per mille assistiti (1,92 per mille nella fascia da 0-4 anni e 1,18 per mille in quella 5-14 anni).
 
Il Ministero della Salute offre gratuitamente il vaccino ai bambini diabetici, asmatici, cardiopatici e, in generale, quelli che soffrono di malattie croniche (quasi 20 mila in Italia) che rischierebbero, in caso di contrazione del virus, gravi conseguenze per la propria salute.
 
I pediatri della SIPPS consigliano però di vaccinare tutti i bambini, soprattutto se frequentano scuole e asili nido, in quanto ''I vantaggi medici e socioeconomici della vaccinazione sono maggiori dei potenziali rischi''.
 
La SIPPS ricorda inoltre l'importanza della prevenzione: lavare le mani spesso con acqua e sapone o con gel alcolico è una misura efficace per prevenire l'influenza, come sostenuto anche dall'OMS.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/influenza-bambini-vaccino$$$Bambini: sì al vaccino
Mi Piace
Tweet