Insonnia: difficoltà ad addormentarsi o risveglio precoce?

Credits: Corbis
1 7

Dal punto di vista neurofisiologico, il ritmo sonno-veglia (in gergo medico, ritmo circadiano) è composto di 24 ore. Di queste, sono circa otto le ore dedicate al sonno. Ma non tutte sono "fatte" dello stesso sonno. Mentre dormiamo passiamo infatti attraverso diversi cicli, della durata di un'ora e mezza, in cui la profondità del sonno oscilla. In tutto gli stadi del sonno sono 4: a seconda del ciclo "disturbato"  (se primo o secondo o cosa via), si soffrirà di un'insonnia diversa. Che si divide sostanzialmente in 2 tipi: difficoltà ad addormentarsi e risveglio precoce.

Ne parliamo con il prof. Roberto Pani, psicoterapeuta e specialista dei disturbi del sonno.

/5

Non tutte le insonnie sono uguali. C'è chi fa fatica ad addormentarsi e chi si sveglia all'alba o nel cuore della notte. Spesso c'è una ragione psicologica. Ne parliamo con lo specialista del disturbi del sonno

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te