Irsutismo: cause, soluzioni estetiche e cure

Credits: Olycom
1 6

Per irsutismo si intende la crescita eccessiva di peli in una donna. Non si tratta della normale peluria bensì di peli duri che spuntano in aree solitamente pelose nei maschi e prive di peli nelle donne, come sul labbro superiore, sul mento, sull'addome, sulla schiena e sul petto.

Secondo una recente indagine messa a punto dal Centro Ricerche di Syneron Candela, in Italia l’irsutismo facciale affligge circa il 15% di donne: all’origine, spesso, la sindrome da ovaio policistico che colpisce nell’8% dei casi.

Come riconoscerlo e quali le cure a disposizione? Scoprilo nelle prossime pagine.

/5

Spesso fonte di disagio per chi ne soffre, l'irsutismo determina una crescita eccessiva di peli in zone atipiche per una donna, quali il mento, la pancia, il seno. Scopri qui le cause di questo disturbo e le cure più efficaci

Si definisce irsutismo l’anomala presenza di peli duri e scuri in sedi dove essi sono normalmente assenti e tipiche del sesso maschile: labbro superiore, mento, addome, schiena, areola del capezzolo e regione sovrapubica.

L'irsutismo in genere deriva da un'eccessiva produzione di androgeni da parte delle ovaie o delle ghiandole surrenali. Altre volte si manifesta anche in presenza di normali livelli di androgeni a causa di una eccessiva sensibilità della cute alla loro azione.

Altre condizioni che possono favorire la comparsa di tale disturbo sono: la sindrome da ovaio policistico, la sindrome di Cushing, condizione che si verifica quando il corpo è esposto a livelli elevati di cortisolo, l'iperplasia surrenalica congenita, che provoca una produzione anomala di ormoni steroidei, e l'uso di alcuni farmaci.

Le cure a disposizione comprendono sia terapie farmacologiche, soprattutto a base di pillole contenenti ciproterone acetato, un composto in grado di bloccare l’azione degli ormoni androgeni, sia soluzioni estetiche: epilazione laser o con luce pulsata.

Fondamentale è, come prima cosa, rivolgersi a uno specialista per una corretta diagnosi e una cura il più possibile personalizzata.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te