• Home -
  • Salute-
  • La Lega del Filo d'Oro raddoppia il suo impegno per realizzare il nuovo Centro Nazionale

La Lega del Filo d'Oro raddoppia il suo impegno per realizzare il nuovo Centro Nazionale 

Anche tu, come la Lega del Filo d'Oro non lasciare, raddoppia.

 

In Italia i casi di sordocecità sono molto più diffusi di quanto si pensi. Secondo i risultati dell'inedito studio "La popolazione Italiana con problemi di vista e udito" realizzato dall'ISTAT, sono circa 190 mila le persone affette da problematiche legate sia alla vista sia all'udito e interessano tutte le fasce d'età, compresi bambini. A deficit uditivi e visivi si associano molto spesso ritardi evolutivi, intellettivi e disabilità motorie. Nei suoi ultimi 50 anni di attività la Lega del Filo d'Oro si è presa cura delle persone affette da queste problematiche fornendo servizi su tutto il territorio nazionale, ma negli anni la complessità dei bisogni che l'associazione si trova ad affrontare è cresciuta notevolmente. Da un lato i casi che presentano minorazioni sensoriali sono sempre più gravi rispetto al passato, dall’altro le persone con queste problematiche hanno un’aspettativa di vita maggiore e sopravvivono ai loro genitori.
Nonostante l’impegno dell’Associazione diventi sempre più grande per riuscire a seguire sempre più persone, ogni anno crescono le liste di attesa e i tempi che le famiglie devono aspettare per ricevere assistenza.

Queste le ragioni che oggi hanno spinto la Lega del Filo d’Oro ad intraprendere il progetto della realizzazione di un nuovo Centro Nazionale, polo di alta specializzazione con sede a Osimo destinato a diventare una struttura d’avanguardia in Europa per l’assistenza, la cura e la riabilitazione degli ospiti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali.

Fra gli obiettivi del nuovo Centro, oltre all'aumento della capacità ricettiva e al miglioramento della qualità e della quantità dei servizi, vi sono infatti anche l'aumento della capacità di accoglienza per le famiglie degli utenti e l'accrescimento degli scambi e delle occasioni di confronto con il territorio e la collettività.

L'impegno grande nel raggiungere traguardi importanti richiede un grande sacrificio, e un aiuto concreto.

La Lega del Filo d’Oro non lascia, raddoppia! Anche tu non lasciare… per realizzare il nuovo Centro Nazionale abbiamo bisogno dell’aiuto di tanti... anche del tuo!
Clicca sul box alla fine dell'articolo e dai il tuo contributo!
Anche Donna Moderna supporta la Lega del Filo d'Oro, con il casting #nonlasciomaraddoppio che racconta le storie di chi, nei momenti difficili, non hai mai mollato. E tu? C'è stato un momento in cui, invece di mollare, hai raddoppiato i tuoi sforzi?

Vai su donnamoderna.com/nonlasciomaraddoppio e carica una foto, un video o una frase che raccontino di un momento in cui ti sei superata raddoppiando i tuoi sforzi. Puoi contribuire anche con l'hashtag da Twitter e Instagram. Il tuo contributo potrebbe diventare protagonista della prossima campagna stampa di Donna Moderna in collaborazione con La lega del Filo d’Oro!

 

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/lega-filo-d-oro-non-lascio-raddoppio$$$La Lega del Filo d'Oro raddoppia il suo impegno per realizzare il nuovo Centro Nazionale
Mi Piace
Tweet