Dieta in menopausa 

Attenta a non seguire diete drastiche, se ti accorgi che nonostante i tuoi sforzi l’ago della bilancia non si sposta. Parlane invece con uno specialista.

di Cinzia Testa
 

Stai attenta: con la menopausa aumenta la tendenza ad ingrassare. Ma con alcuni consigli furbi puoi evitare di prendere chili. Attenta però a non seguire diete drastiche, se ti accorgi che nonostante i tuoi sforzi l’ago della bilancia non si sposta. Parlane invece con uno specialista.

 

- Riduci le porzioni di ciò che porti in tavola. Non è difficile. Basta ingannare l’occhio. Qualche esempio? Scegliere i formati di pasta piccoli e  cucinarne 50 grammi con verdure a scelta tagliate a piccoli pezzetti, come zucchine, verza, carote. Il risultato è un piatto abbondante, ma in realtà poco calorico. Cucinare un filetto di pollo da 80 grammi tagliato a metà, stemperare a parte in poca acqua tiepida una bustina di zafferano oppure un cucchiaio raso di curry, versarlo sulla carne e servire in un piatto da dessert con un contorno a piacere. La dose di carne è il 30% in meno del solito, ma appaga il gusto.

 

- Almeno tre volte alla settimana inserisci nel menù il pesce, per i suoi contenuti di ben noti acidi grassi Omega 3, chiamati non a caso “spazzini” delle arterie perché aiutano a eliminare l’eccesso di colesterolo e trigliceridi dal sangue. Poca voglia di pulirlo? Preferisci il carpaccio. Spezzettalo, saltalo per un minuto in padella con del succo di limone e aggiungi verdura a piacere

 

- Sì ai cereali integrali tutti i giorni, perché rispetto a quelli raffinati, fanno alzare meno la glicemia, cioè lo zucchero nel sangue. E’ una caratteristica non da poco, dal momento che in questo modo si mantiene la linea. Le varietà sono così tante da permettere di sbizzarrirsi in cucina, dai tradizionali riso e grano, ai meno conosciuti avena e segale, a quelli di altri Continenti quali l’amaranto e il quinoa.

 

- Almeno quattro, cinque volte alla settimana scegli i legumi, cioè ceci, lenticchie, fagioli, che per la loro ricchezza in fibre hanno un ruolo importante nel tenere regolare l’intestino. Non solo, abbinati ai cereali, apportano la stessa quantità di proteine della carne.

 

- Muoviti di più, perché lo sport agisce su tutti i fattori di rischio. L’attività fisica infatti permette all’istante di bruciare le calorie introdotte nell’organismo attraverso l’alimentazione, mentre nelle ore successive i muscoli, stimolati dal movimento, consumano i depositi di grasso. Lo sport va praticato almeno un’ora tre volte alla settimana dando la preferenza alle attività in palestra, al nuoto e alla bicicletta. Oppure in alternativa, si può optare per circa cinque chilometri al giorno a passo spedito, che corrispondono a trenta minuti del proprio tempo, a quattro fermate di autobus in città, a 4500 passi se preferisci regolarti con il contapassi da mettere al polso.

 

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/mese-prevenzione/menopausa-dimagrire$$$Dieta in menopausa
Mi Piace
Tweet