6 cose da ricordare quando pensi di non essere all’altezza

Credits: Olycom
1 7

Ci sono giorni in cui ci sentiamo insicure e ci sembra di non combinarne una “giusta”. Un errore al lavoro, un commento negativo, un’incomprensione ed ecco che affiora dentro di noi quella sensazione di non essere adeguate e di non essere abbastanza brave/intelligenti/belle. Insomma di non essere all’altezza.

Proprio perché ognuno di noi è dotato di una zona di potere, ricordiamoci che siamo sempre noi ad avere il controllo e la scelta sulle nostre emozioni. Non possiamo controllare quello che gli altri ci dicono o pensano, ma possiamo decidere come noi vogliamo reagire e rispondere.

Nelle pagine che seguono, la mental coach Lucia Giovannini, autrice, tra gli altri, del libro "Il potere del pensiero femminile" (edizioni Sperling & Kupfer), ci aiuta a ritrovare la fiducia in noi stesse con 6 cose da ricordare quando crediamo di non essere all’altezza.

/5

Non lasciarti abbattere dalle insicurezze, non fare confronti e non pensare di dover tendere alla perfezione. Segui i nostri consigli e impara a volerti più bene e non sentirti più inadeguata

Ti capita mai di sentirti inadeguata alle situazioni, non abbastanza brava/bella/capace? Purtroppo noi donne spesso tendiamo a sottovalutarci e a porre l'attenzione più sui nostri punti deboli che sui punti di forza.

Il risultato? Una bassa autostima e una sensazione più o meno persistente di non sentirci all'altezza, qualunque sia il campo in oggetto.

Con l'aiuto della mental coach Lucia Giovannini, che da oltre vent'anni tiene corsi che uniscono la psicologia alle pratiche motivazionali, abbiamo stilato un elenco di consigli da mettere in pratica quotidianamente e con costanza, per ritrovare fiducia in noi stesse, per imboccare la strada dell'eccellenza - diversa dalla perfezione - e per rientrare in contatto con il nostro io interiore.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te