• Home -
  • Salute-
  • Occhio all'obesità in gravidanza

Occhio all'obesità in gravidanza 

Qual è l'apporto calorico corretto in gravidanza per il proprio benessere fisiologico e quello del nascituro?

 - 04 Maggio 2012

Sono incinta, ora posso mangiare quello che voglio”. Un luogo comune o un atteggiamento ancora troppo diffuso? Forse entrambe le cose: se da un lato l'attenzione a non sforare con le quantità di cibo di cui nutrirsi nel periodo della gravidanza è sicuramente maggiore che in passato, da un altro lato è comunque sempre piuttosto radicato l'atteggiamento contrario. Frutto, magari, di un percorso inconscio verso una più sana libertà dalle insistenze sociali su magrezza e “forma a tutti i costi”, e che si traduce in un pensiero molto semplice: “visto che la pancia crescerà, allora posso godermi il cibo senza temere alcun giudizio”.

Questo pensiero invoca un correttivo, e un'azione di controllo. Che però, si badi bene, deve avvenire sulla strada di un obiettivo: l'equilibrio. Così come è sbagliato ingozzarsi di derrate alimentari giustificandole con la presenza di un pupo nella pancia, altrettanto lo è indulgere in restrizioni eccessive temendo che i chili portati in dote dalla natura della gravidanza poi non possano più scomparire. In breve: se normalmente si ha bisogno di un apporto calorico tra le 1800 e le 2200 calorie al giorno, altrettanto deve avvenire quando si è incinte.

Le conseguenze non riguardano solo il peso forma della donna, ma – e questo è il punto centrale – la salute del feto prima e del bimbo poi. Una ricerca pubblicata su Pediatrics ha analizzato un panel di bambini californiani di età compresa tra i 2 e i 5 anni e ha riscontrato che coloro i quali soffrivano di autismo o ritardi nello sviluppo avevano, in una percentuale significativa, mamme con disturbi metabolici o addirittura obese.

La gravidanza è dunque un momento di fisiologico benessere, sia per il bambino sia per la mamma. Ecco perché è opportuno compiere le scelte alimentari più equilibrate. Quindi giuste.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/obesita-gravidanza$$$Occhio all'obesità in gravidanza
Mi Piace
Tweet