• Home -
  • Salute-
  • Cure omeopatiche alla luce del sole

Cure omeopatiche alla luce del sole 

Prevenire scottature, bollicine e chiazze scure? Si può chiedere aiuto alla medicina dolce. Che ha un rimedio personalizzato per ogni tipo di pelle

di Rossana Cavaglieri  - 23 Giugno 2010
Credits: 

Milestone

 

Le vacanze sono ormai dietro l’angolo e per chi quest’anno vuole evitare eritemi e macchie c’è una bella novità: le cure dolci che preparano la pelle al sole. E il momento di cominciarle è proprio questo.

"L’omeopatia migliora l’aspetto generale della cute e stimola le difese" spiega Giorgio Russo, dermatologo omeopata. "Ha il vantaggio di agire come prevenzione, infatti corregge gli squilibri interni dell’organismo di cui la pelle risente pesantemente. E funziona anche perché ogni rimedio viene prescritto in modo personalizzato, in base al tipo di epidermide". Vediamo allora la cura giusta da seguire a seconda delle proprie caratteristiche fisiche.
 
Pulsatilla se si soffre di eritemi

ll tuo identikit
Hai un tipo di pelle chiara, sottile e sensibile. Non sopporti il sole e ti arrossi subito con forti eritemi.

Le cure prima di partire
"Il rimedio indicato per prevenire arrossamenti e eritemi è Pulsatilla 200CH, estratto dall’anemone" dice il dottor Russo. "Va preso in monodose una volta al mese, continuando per almeno tre mesi".

Il pronto soccorso
"Dal primo giorno di esposizione è utile prendere una capsula al giorno di Polipodium leucotomos, una pianta antinfiammatoria" suggerisce l’esperto. Per calmare l’arrossamento vanno bene le creme a base di amamelide, lavanda e camomilla. In caso di ustione olio di iperico.
 
Sepia se ci si copre di macchie

Il tuo identikit
Hai una pelle scura e forte che non teme il sole. Però, sotto i raggi, tendi a coprirti di macchie (il cosiddetto melasma).

Le cure prima di partire
"Sepia 200CH, estratto dall’inchiostro di seppia e molto ricco di melanina, è il rimedio ideale" suggerisce il dottor Russo. "Ne va presa una monodose un mese prima delle vacanze, continuando per i due mesi successivi".

Il pronto soccorso
"Se le macchie iniziano a formarsi è utile per la sua azione sfiammante l’estratto minerale MSM (Metilsulfonilmetano), una compressa al giorno" suggerisce Russo. "Ma va usata anche una crema ad alta protezione".
 
Silicea se si temono le rughe

Il tuo identikit
Hai un’epidermide delicata e tendenzialmente molto secca, che si screpola e si irrita facilmente. Il sole la danneggia in profondità e la fa invecchiare precocemente, provocando tante rughe intorno agli occhi.

Le cure prima di partire
"Per prevenire la disidratazione ci vuole una monodose al mese, per tre mesi, di Silicea 200CH. La silice è un minerale estratto dal cristallo di rocca" dice il dottor Russo. "Fortifica la pelle e la aiuta a rigenerarsi".

Il pronto soccorso
"Per rafforzare le strutture profonde della cute si può usare il rimedio DNA e RNA 4CH, tre granuli, tre volte al giorno per tutto il tempo dell’esposizione" dice l’esperto. Al sole bisogna tenere la pelle protetta e molto idratata e, la sera, calmare l’arrossamento con creme molto nutrienti. Ottime quelle a base di olio di rosa mosqueta, ricchissimo di vitamina C.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/omeopatia-abbronzatura-rimedi-scottature$$$Cure omeopatiche alla luce del sole
Mi Piace
Tweet