• Home -
  • Salute-
  • Onicomicosi: diagnosi, cure e rimedi

Onicomicosi: diagnosi, cure e rimedi 

Se ne parla poco, ma l'onicomicosi colpisce oltre il 20% degli over 60. Come si riconosce e si cura questa infezione fungina spesso dolorosa e recidiva? Scoprilo qui

di Lidia Pregnolato

Secondo un’indagine dell’Osservatorio nazionale sulle onicomicosi ne è affetto il 16,1 per cento della popolazione dai 45 ai 60 anni. E negli over 60 si arriva al 20,7 per cento.

Tale infezione riguarda le unghie dei piedi e/o delle mani ed è causata da organismi microscopici che vivono in ambienti caldi e umidi, come per esempio le piscine e le docce.

I sintomi più comuni visibili sull’unghia sono: ispessimento, superficie frastagliata, opacità e comparsa di macchie giallastre o scure. Ai primi campanelli d'allarme è opportuni farsi vedere da un medico per capire se effettivamente si tratta di onicomicosi e per iniziare le giuste terapie, che possono includere farmaci antimicotici, pomate a base di urea al 40% o, nel caso di infezione lieve, lacche antifungine da applicare come un normale smalto.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/onicomicosi-diagnosi-cure-rimedi$$$Onicomicosi: diagnosi, cure e rimedi
Mi Piace
Tweet