• Home -
  • Salute-
  • Tutto quello che devi sapere sull'orticaria

Tutto quello che devi sapere sull'orticaria  

È una delle malattie cutanee che desta maggiore preoccupazione e la causa più comune è una reazione allergica a un farmaco oppure a un alimento

di Alessia Sironi
Credits: 

Shutterstock

 
Tag: orticaria

Avete presente quando sulla pelle compaiono delle eruzioni cutanee di colore rosso accompagnate da un forte prurito? Si tratta di orticaria e si manifesta con segni in rilievo, arrossati e pruriginosi di dimensioni diverse, che appaiono e scompaiono sulla pelle: una condizione piuttosto comune che nella maggior parte dei casi non è pericolosa e non lascia alcun segno permanente.

Tipi di orticaria

Questa 'allergia' che colpisce tutti almeno una volta nella vita, vede protagoniste forme acute, che in genere durano pochi giorni e regrediscono al massimo entro sei settimane, e forme croniche, molto più rare, di cui però non è facile identificarne le cause.

Le cause

Le cause più comuni sono reazioni allergiche a un farmaco oppure a un alimento: l’orticaria è infatti causata dal rilascio di istamina (che provoca la dilatazione dei vasi e il gonfiore) in seguito al contatto oppure al consumo di specifiche sostanze.

Sono molti i cibi che possono scatenare l'orticaria, ma quelli a maggior rischio sono i molluschi, la frutta a guscio, le uova e il latte. Anche i farmaci possono potenzialmente causare allergie ma tra gli imputati più comuni troviamo antibiotici e antinfiammatori.

I sintomi

L’orticaria ha un aspetto inconfondibile: è caratterizzata da pomfi pruriginosi (a volte il prurito può essere molto forte) che assomigliano alle punture di zanzara e possono essere localizzati solo in parte del corpo oppure più diffusi, di piccole o grandi dimensioni. Inoltre i segni in rilievo sulla pelle sono di colore rosso oppure bianco.

Rimedi e cure

Per contrastare prurito e gonfiore si usano in prima battuta gli antistaminici. Se questi non dovessero avere il riscontro sperato, allora  si può pensare di utilizzare cortisonici, ma solo per alcuni giorni e tenendo ben presente che, alla sospensione del farmaco, l’orticaria potrebbe ripresentarsi.

L'orticaria nei bambini

Nei bambini è molto più comune di quello che si pensi la manifestazione di un’orticaria acuta piuttosto che cronica a causa soprattutto di allergie alimentari oppure infezioni delle vie respiratorie, ma anche a causa delle punture d’insetto, i cui sintomi possono persistere anche per diverse settimane: non c'è bisogno di allarmarsi.

L'orticaria da stress

Infine dovete sapere che è possibile che si manifesti una reazione acuta di orticaria in concomitanza con un particolare evento stressante, oppure potreste notare che una preesistente orticaria cronica possa peggiorare a seguito di un momento di stress: se questa condizione diventa particolarmente debilitante, tanto da impattare pesantemente sulla vostra qualità di vita, allora è bene far riferimento al vostro medico di fiducia per una cura più specifica.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/orticaria-sintomi-cause-diagnosi-cure$$$Tutto quello che devi sapere sull'orticaria
Mi Piace
Tweet