• Home -
  • Salute-
  • Pasta madre, il lievito fatto in casa

Pasta madre, il lievito fatto in casa 

La base naturale per impasti lievitati: pane, pizze, focacce. Ma anche grissini, torte salate, muffin...

di Neva Ganzerla  - 19 Aprile 2010

Negli ultimi tempi le intolleranze alimentari si sono diffuse a macchia d'olio (spesso però a sproposito).

Gli italiani sono ipersensibili principalmente a tre tipologie alimentari: latticini, frumento e lieviti.

Questo perché i cibi incriminati sono tre alimenti che non mancano mai dalle tavole degli italiani e spesso li mangiamo più volte al giorno. È per questo che il nostro organismo dopo molti anni di assunzione quotidiana può iniziare a rifiutarli, sviluppando un'intolleranza.

Molte persone che hanno problemi con i lieviti traggono sollievo dall'assunzione di prodotti da forno lievitati naturalmente, senza agenti chimici.

Un buon metodo per produrre in casa il pane naturale è creare la pasta madre.

Questa ricetta è adatta anche a chi, pur non avendo sviluppando un'intolleranza alimentare soffre di disturbi intestinali come sindrome del colon irritabile o aerofagia.

Pasta madre, tratta da due ricette di Chicca66

Ingredienti

100 ml di acqua

100 gr di farina

1 cucchiaio di malto o zucchero

Procedimento

Impasta bene gli ingredienti a lungo fino ad ottenere un impasto della densità del dentifricio.

Tieni l'impasto coperto da un canovaccio asciutto e copri tutto con un panno umido (che andrà tenuto sempre umido). Conserva l'impasto in un ambiente tiepido, lontano da sbalzi di temperatura (per esempio il forno spento), protetto da una coperta calda.

Dopo il primo impasto seguiranno 5 "rinfreschi" dell'impasto: ad ogni "rinfresco" aggiungi alla pastella un cucchiaio di farina e uno di acqua e impasta con le mani per amalgamare tutto; poi riponi nel forno spento.

Il primo rinfresco è dopo 48 ore, il secondo dopo altre 48 ore, il terzo dopo 24 (a questo punto dovrebbe già aver iniziato a lievitare, si noteranno delle bolle), il quarto dopo 12 ore e infine l'ultimo "rinfresco" dopo 8 ore.

A questo punto la pasta madre è pronta. Si conserva in frigorifero dentro vasi di vetro e dovrà essere rinfrescata ogni 2/4 giorni.

Per realizzare il pane si usano 1,5 kg di farina e 500 gr di pasta madre. Si lascia lievitare per 3 ore, si reimpasta energicamente. Prima di infornare prendete un pezzo di impasto e unitelo alla pasta madre rimasta per continuare il suo rinfresco.

Note

La pasta madre sostituisce il lievito (chimico o di birra) e permette una lievitazione naturale e saporita.

Hai provato la pasta madre? Guarda questo forum

Questa ricetta ètratta da due ricette presenti su Veganblog.it : quella del Pane Sacro  e quella del Pane con pasta madre.

Scopri le altre ricette 100% vegetali.

Leggi perchè Vegan.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/pasta-madre-il-lievito-fatto-in-casa$$$Pasta madre, il lievito fatto in casa
Mi Piace
Tweet