• Home -
  • Salute-
  • Prevenire raffreddore, tosse e mal di gola con i rimedi naturali

Prevenire raffreddore, tosse e mal di gola con i rimedi naturali 

Quest’anno non farti cogliere impreparata dall'influenza: l'autunno è la stagione migliore in cui attuare le strategie di prevenzione più efficaci per proteggerti dal rischio di tosse, febbre, raffreddore e mal di gola.

di Luca Avoledo
Credits: 

Corbis

 

Con i primi freddi e i bruschi sbalzi di temperatura, siamo più esposti a raffreddore, mal di gola, febbre, tosse e altri disturbi delle vie respiratorie. Per questo è importante giocare d'anticipo e adottare delle adeguate strategie di prevenzione per difenderci dai malanni di stagione.

La strategia è una: rinforzare le nostre difese. Gli strumenti per raggiungere l’obiettivo, invece, sono numerosi e hanno tutti a che fare con l’uso corretto di rimedi naturali e una sana alimentazione. Senza dimenticare la pratica regolare di un’attività fisica. Autorevoli ricerche scientifiche hanno dimostrato che i sedentari hanno quasi il doppio delle probabilità di ammalarsi e, persino, di avere sintomi più forti.

I RIMEDI NATURALI

Uno dei più potenti rimedi naturali per rinforzare le difese è il reishi (Ganoderma lucidum), un fungo conosciuto da millenni dalla medicina orientale, le cui proprietà sono state poi confermate dalla ricerca scientifica. I betaglucani che contiene infatti, aumentano attività e numero di quei componenti del sistema immunitario che combattono le infezioni, cioè macrofagi e linfociti T. Molto pratico è il reishi in capsule, a base di polvere di fungo intero o estratto.

La fama dell’arcinota vitamina C nella prevenzione delle malattie da raffreddamento è davvero meritata. Un’integrazione di questa preziosa vitamina può essere protratta per tutto l’autunno. Preferite le formulazioni a rilascio graduale (time released), che garantiscono una lenta cessione di vitamina C nell’arco della giornata.

Tra i minerali, lo zinco è un micronutriente fondamentale per il benessere del sistema immunitario: rinforza le difese individuali e diminuisce il rischio di infezioni, non solo respiratorie. È anche il “compagno” ideale della vitamina C. Infatti, sono in vendita, con diversi nomi commerciali, molte preparazioni che combinano vitamina C e zinco (e spesso altre sostanze utili, come il selenio).

Manganese-rame poi, è l’associazione di oligoelementi che sostiene la funzionalità del sistema immunitario. Gli oligoelementi sono rimedi liquidi e molto diluiti, in vendita in fiale o flaconi. La loro assunzione è particolare: vengono trattenuti sotto la lingua per un minuto e, quindi, deglutiti. Nei 10 minuti successivi non si deve mangiare, bere, lavarsi i denti, fumare. In pratica, niente deve passare dalla bocca.

Anche l’uncaria (Uncaria tomentosa) ha dimostrato di avere effetti immunostimolanti. Cercate l’estratto secco titolato e standardizzato in alcaloidi ossindolici (al 3% minimo), i principi attivi responsabili delle sue proprietà benefiche.

Concludono l'elenco i probiotici o fermenti lattici, che non solo sono utili per l'equilibrio intestinale, ma aiutano anche a evitare raffreddore e mal di gola, perché rinforzano le difese immunitarie (che hanno sede anche nell’intestino). Diversi studi evidenziano che i probiotici sono in grado di diminuire l’incidenza delle infezioni respiratorie e, quando non riescono a non farci ammalare, riducono comunque durata e severità dei disturbi. In vendita ne esistono moltissimi: privilegiate quelli che contengono almeno lattobacilli e bifidobatteri.

Tutti questi rimedi naturali sono in vendita nelle farmacie naturali, erboristerie e molti negozi di alimenti bio. Confrontate i prodotti analoghi di marche diverse e lasciate perdere quelli con dosaggi risibili. Ricordate che alcuni rimedi naturali possono interferire con i farmaci che state assumendo e che, durante la gravidanza e l'allattamento, in genere è più prudente evitarli o comunque richiedere un parere medico.

LA GIUSTA ALIMENTAZIONE

Poche cose deprimono il sistema immunitario come una cattiva alimentazione. Prima di pensare a quali cibi aggiungere alla dieta, potrebbero essercene alcuni da ridurre. Le intolleranze alimentari (diverse dalle allergie e, in genere, provocate da alimenti di uso comune, come latte, frumento o lieviti) sono molto diffuse, talvolta silenti e spesso responsabili di squilibri immunitari. Se tendete ad ammalarvi spesso, potrebbe esservi utile un test per la ricerca di eventuali intolleranze, a cui far seguire il consumo ragionato dei cibi risultati positivi.

Alimenti che non devono mancare in tavola, invece, sono la verdura (anche cruda) e la frutta in quantità. Il loro contenuto di vitamine e minerali le rende indispensabili per il buon funzionamento delle nostre difese. Perché non infilare nello zainetto del bambino una bella mela rossa e succosa al posto della solita merendina?

Infine, potrebbe essere d'aiuto inserire nell'alimentazione quotidiana anche alcuni cibi noti per le loro proprietà antisettiche e immunostimolanti, uno tra tutti l’aglio, strepitoso rimedio contro le infezioni, non solo stagionali, da assumere unicamente se siete single (e intendete restarlo) o se avete un partner molto innamorato...

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/prevenzione-influenza-salute$$$Prevenire raffreddore, tosse e mal di gola con i rimedi naturali
Mi Piace
Tweet