Quando serve davvero il pronto soccorso

Credits: Corbis
1 4

Da qualche settimana nei pronto soccorso è il caos. E i bollettini sono sempre peggio. A Roma in un solo giorno si sono presentati oltre mille pazienti. A Lecce 12 ambulanze sono rimaste ferme per un’ora e mezzo con pazienti a bordo per mancanza di barelle. A Milano negli ospedali file di malati su sedie e barelle.

«Il problema è che si corre in ospedale anche se non c’è una reale emergenza» spiega Giorgio Serino, responsabile del pronto soccorso del Policlinico San Donato di Milano. «Lo vediamo quotidianamente, quando arrivano persone spaventate per disturbi che invece potrebbero essere risolti anche l’indomani dal medico di famiglia. Come una febbre alta, assolutamente normale quando si prende l’influenza».

Ma allora quali sono i disturbi che richiedono interventi di emergenza? E per quali invece possiamo aspettare o sentire la guardia medica? Vediamolo con l’aiuto del nostro esperto. Con una raccomandazione: in caso di dubbio, chiamare sempre il 118.

/5

Complici i picchi d’influenza gli ospedali in questi giorni sono presi d’assalto. Ma nella maggioranza dei casi, dicono i medici, l’emergenza non c’è. E ci si potrebbe curare tranquillamente a casa

Tieni sempre nel portafoglio la tessera sanitaria e un foglio con scritto i farmaci che prendi, le malattie e le allergie di cui soffri: sono dati utili in caso di emergenza se hai perso conoscenza.

Quando i disturbi sono lievi spesso possiamo porvi rimedio senza ricorrere ai farmaci

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te