Autoabbronzante fai da te: ricette e consigli

  • 1 6
    Credits: Shutterstock

    Vuoi una pelle nuova, morbida, rinnovata, elastica e luminosa oltre che abbronzata? Allora ti occorre un buono scrub. Sì, perché, come ci racconta Santo Raffaele Mercuri, primario dell’unità operativa di dermatologia e cosmetologia dell’Istituto San Raffaele di Milano, «con l’esfoliazione non solo si eliminano le cellule morte in superficie, ma garantiamo ai prodotti applicati successivamente un maggiore successo: con la pelle pulita questi penetrano più in profondità e i benefici sono più duraturi». Ed è per questo motivo che, prima di iniziare a preparare qualsiasi autoabbronzante, devi preparare la tua pelle a riceverlo!

  • 2 6
    Credits: Shutterstock

    Due le cose importanti cui fare attenzione: innanzitutto il colore di partenza della pelle perché ciò che conta, in fatto di abbronzatura, è l'omogeneità. Non si può certo sfoderare un viso scuro e un corpo chiaro, o viceversa. In secondo luogo è fondamentale pensare al tipo di crema da utilizzare che deve essere a base di ingredienti naturali, facilmente assorbibile e non deve ungere.

  • 3 6
    Credits: Shutterstock

    Il primo metodo totalmente naturale per realizzare un ottimo autoabbronzante, vede l'utilizzo di ingredienti alimentari: ci sono cibi infatti che riescono a stimolare la melanina, responsabile del colorito ambrato che adoriamo tanto. Per realizzare una crema autoabbronzante ti servono 100 grammi di carote, mezzo cocco, dell'olio di jojoba e della glicerina che si acquista facilmente in farmacia oppure in erboristeria.

    È molto semplice: basta frullare le carote precedentemente sbucciate insieme al cocco, unire un paio di cucchiai di olio di jojoba e aggiungete la glicerina per ottenere un impasto omogeneo.

  • 4 6
    Credits: Shutterstock

    Per ottenere una pelle color caramello potete anche sfruttare la normale crema idratante aggiungendo gli abituali cosmetici che utilizzate per il trucco così da ottenere una tonalità vicina al vostro colorito. Potete scegliere tra la terra abbronzante,il fard oppure potete giocare con le dosi aggiungendo del fondotinta liquido. Occhio però ai vestiti e alle unghie!

  • 5 6
    Credits: Shutterstock

    Ma c'è anche un sistema, più 'complicato' ma decisamente interessante, per colorare la tua pelle: puoi creare una crema autoabbronzante utilizzando un prodotto particolare chiamato genericamente DHA, o diidrossiacetic, che si trova facilmente su Internet, oppure in alcune erboristerie ben rifornite.

    Ecco come procedere.

  • 6 6
    Credits: Shutterstock

    Prendi 23 grammi di olio di jojoba e 1,3 grammi di glyceryl stearate, un ottimo co-emulsionante e metti il tutto in una ciotola. Poi pesa 48,6 grammi di idrolato d'aloe vera e 4,4 grammi di Sodium stearoyl lactylate, un altro co-emulsionante. Porta tutto a 70 gradi centigradi facendo riscaldare le ciotole a bagnomaria. Poi versa l'olio di jojoba e il glyceryl stearate nella seconda tazza e lavora il tutto con un mixer. non appena la crema torna a temperatura ambiente, aggiungi 7 grammi di DHA naturale, 0,1 grammi di Vitamina E e 0,1 grammi di proteine della seta. Mescola bene, aggiungi 10 gocce di olio essenziale di Monoi.

/5

Ecco una piccola guida con gli step necessari per fare una crema autoabbronzante a casa tua, da utilizzare prima e dopo le vacanze, per un colorito sano e luminoso.

In commercio ci tantissimi cosmetici autoabbronzanti che possono sostituire l’esposizione al sole e si applicano facilmente su viso e corpo e possono essere in crema, in olio oppure in soffici mousse. Ma se siamo diffidenti e vogliamo allo stesso tempo un colorito sano e caramellato pur senza sottoporci a bagni di sole, possiamo preparare una crema autoabbronzante in casa che rispetti a pieno la nostra pelle.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te