Chi ha paura della "prova costume"?  

Un'alimentazione sana, un po' di movimento, e un pizzico di allegria: la formula magica di Rossella Brescia per superarla anche quest'anno.

di DonnaModerna.com consiglia  - 02 Maggio 2012
 

Arriva all'appuntamento con una tuta da ginnastica rosa, scintillante come le sue labbra, il passo deciso ma dolce, lo sguardo curioso e l'aria serena di chi è in pace con sé stessa. Pochi scambi, e capisco di avere di fronte una persona speciale, diversa dalle caricature che spesso ci divertiamo a fare intorno ai personaggi televisivi, con una personalità matura e una verità non comune.

Rossella, tu sei la testimonial dei Cereali Fitness Nestlè, e quest'anno sei anche protagonista di una bella iniziativa che riguarda la prova bikini e che scopriremo dopo. A proposito di questa "prova", io credo che dietro l'esame puramente estetico se ne celi uno ben più sottile, quello legato al piacersi, alla femminilità... Come vincere questa sfida importante?

Sono d'accordo con te, la prova costume è un pretesto per iniziare a lavorare sul proprio benessere in generale. Perché alla fine la cosa importante è piacersi e star bene con se stessi. Quello che consiglio a tutti è iniziare un qualsiasi programma di "armonizzazione" del proprio corpo, ma soprattutto avere costanza nel farlo. Può essere una dieta, può essere una serie di esercizi, o un po' più di sport: qualunque cosa sia, va fatta con la voglia di continuare il programma per tanto tempo, magari anche dopo l'estate. Se uno individua una ricetta di benessere può continuare per tutto l'anno. O magari per tutta la vita. E poi si sa: non c'è niente come i risultati, per farti mantenere concentrata sull'obiettivo. E siccome con la costanza i risultati si ottengono per forza, il gioco è fatto.

Femminilità, seduzione, fascino: sono categorie ancora vere, secondo te, per noi donne?

Tutto è ancora intatto. Una donna vuole sempre essere bella e seducente, non penso che la voglia di sentirsi femminile verrà mai meno. La novità semmai è che si sono aggiunti gli uomini. Anche loro hanno voglia di sedurre, e non lo nascondono. Anzi… alcuni si stanno rivelando anche inaspettatamente vanitosi!

"Mens sana in corpore sano", dicevano i Latini. Sei d'accordo? L'attività fisica influisce sulla serenità, e viceversa?

I Latini dicevano molto bene perché tutto parte dalla testa. E, viceversa, il corpo è in grado di influenzare a sua volta la mente. Star bene, alimentarsi in maniera equilibrata, per tutta una serie di fattori ti dà un benessere generale, e lo possiamo sperimentare tutti. Per questo, più si fa una vita votata al benessere più siamo sereni, reattivi e in salute. Corpo e mente sono un tutt'uno.

L'anno scorso all'esame di maturità la maggior parte degli studenti ha scelto il tema di attualità che era legato all'alimentazione e diceva "noi siamo quello che mangiamo". Che ne pensi?

Innanzitutto questa è una bella notizia, perché sensibilizzare i giovani su un tema così forte come quello dell'alimentazione è giusto e importante. Anche Michelle Obama negli Stati Uniti ha portato avanti la questione dell’alimentazione per il suo Paese. In effetti molti dei nostri guai, delle nostre malattie, dei nostri disagi, vengono da una cattiva alimentazione, anzi da una cattiva educazione all'alimentazione. Io penso sempre che davanti a qualsiasi disturbo, o prima di decidere di intraprendere qualsiasi attività fisica, per prima cosa bisogna curare la dieta e riportarla in equilibrio.

I nutrizionisti danno molta importanza alla colazione che è il pasto che dà il "la" alla giornata. Parliamo allora di Rossella e della sua colazione ideale.

Per me la colazione è sacra... ed è irrinunciabile! Latte scremato, cereali che non mancano mai, fette biscottate con la marmellata, un frutto e tanta acqua. L’ultimo pensiero quando vado a letto la sera va alla colazione del giorno dopo! Sono convinta che sia veramente importante. Molte volte per lavoro mi capita di saltare il pranzo, cosa che non si dovrebbe mai fare! Ma me lo posso permettere perché ho fatto una colazione veramente abbondante. Il top sarebbe di arrivare al pranzo avendo mangiato anche un frutto o qualcos'altro durante la mattinata, per non sentirsi troppo affamate.

Però la dieta non basta. Anche il movimento ha una parte importante...

Ah, certo. Accanto all'alimentazione equilibrata c'è il movimento, che è fondamentale! Le due azioni vanno di pari passo. Muoversi tanto, anche nei gesti quotidiani, è importante: camminare un po' di più, scendere alla fermata prima di quella giusta per fare l'ultimo tratto a piedi, usare la bicicletta...sono piccoli accorgimenti alla portata di tutti che ci aiutano a restare in forma. A volte crediamo che un po' di fatica ci tolga energia, e invece ce la regala!

Siamo su uno speciale online: secondo te le nuove logiche Internet, i "social" network, le community, hanno cambiato il nostro modo di vivere la bellezza?

Sicuramente si è ampliata la cerchia, e questo non si discute. Trovo che la grande novità del web sia il poter dare delle dimostrazioni in modo facile e veloce attraverso dei linguaggi nuovi e diretti, come i video. Penso che aiuti tanto, che dia chiarezza e motivazione. In queste settimane faccio la madrina di una bellissima iniziativa su Facebook, promossa da Fitness Nestlè, che si chiama "1,2,3...Pancia Piatta Bikini Social Program", dove do consigli su come arrivare col sorriso alla fatidica prova costume. Carino, no? E la cosa bella è che si può fare con un'amica, si possono condividere sacrifici e risultati, e non sentirsi sole! In fondo la condivisione è un po' il segreto del web.

A proposito di condivisione tu sei legata a un uomo del mondo dello spettacolo (ndr Luciano Cannito, regista e coreografo). La cura del fisico vi unisce e vi rende complici...

Sì, lui ha fatto in passato il ballerino e ci ha sempre tenuto al suo corpo. Anche adesso ci tiene, senza essere un fanatico né frequentare palestre, anche perché per motivi di tempo non può. Però la sua costanza è ammirevole: tutti i giorni si prende 20 minuti da dedicare al suo corpo, per fortificare addominali e braccia, e questa è una cosa che mi piace perché gli fa bene. E anche esteticamente ha il suo perché!

Tu hai condotto la trasmissione comica Colorado: c'è chi dice che la salute passa anche attraverso le risate, chi ride molto è più bello e sta meglio di chi non ride mai. Che ne pensi?

E' verissimo! Ridere fa star bene, ritempra l'animo. Io ogni mattina faccio un programma comico in radio, dalle 6.30 alle 9, che si chiama "Tutti pazzi per RDS" dove si parla di attualità e si ride: per me quel momento lì è il motore, è la benzina, è la partenza, è la "colazione" dello spirito...svegliarsi e far circolare subito risate e positività penso che sia il top. Tra l'altro questo programma nel 2007 ha vinto la Grolla d'oro, e siamo contenti perché ci arrivano continuamente messaggi di incoraggiamento . Iniziare la giornata così magari non ti cambia la vita, ma di sicuro la rallegra!

Rossella, sei un'icona di donna positiva, bella, sana e anche in forma. Piaci agli uomini e stai simpatica alle donne. Qual è il segreto?

Penso che alla fine - è banale lo so - ma essere sé stessi, semplici e diretti, sia la vera "ricetta" del successo. Con sé stessi e con gli altri. Il pubblico oggi ha imparato a valutare, e capisce tutto. Non si può più fingere. Un tempo il jet set era finzione pura, oggi la gente ti scruta dal video, da Internet, dai giornali... la radio poi non mente mai. L'unico trucco... è non avere trucchi!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/prova-costume/chi-ha-paura-della-prova-costume$$$Chi ha paura della "prova costume"?
Mi Piace
Tweet