10 frasi da non dire mai a chi è (davvero) a dieta

Credits: Shutterstock
/5

Spesso ci capita di dire cose inappropriate a chi è a dieta. Ecco le frasi da evitare assolutamente!

Dopo aver a lungo ripetuto “da domani mi metto a dieta”, ecco che finalmente si prende la decisione e il giorno fatidico arriva. Si fa una spesa oculata, si cestina tutto ciò che può portare in tentazione, si regala il barattolo gigante di crema al cacao e nocciola alla migliore amica, versando lacrime per la separazione forzata, e ci si iscrive in palestra.

Questi primi passi fanno sentire già meglio e più in forma: si tirano fuori quei vestiti sepolti nell’armadio in attesa di perdere quei chili di troppo per poterci rientrare senza trattenere il fiato ma poi… ecco che arriva l’amica, il fidanzato o un parente che distrugge, con qualche battuta, l’entusiasmo che spronava a non mollare.

Se il primo scoglio da superare per una persona che ha deciso di mettersi a dieta è comunicare la propria decisione ad amici, parenti, colleghi, infatti, d'altro canto chi riceve la notizia dovrebbe fare molta attenzione alla reazione con cui la accoglie, perché spesso, sebbene le frasi dette siano pronunciate con le migliori delle intenzioni, possono provocare in chi è in lotta perenne con la bilancia, effetti a dir poco devastanti.

Ecco allora una guida sulle cose da non dire mai a chi è a dieta.

1. Quanti chili hai perso con l’ultima dieta?

Mai ricordare alla persona che si è appena messa a dieta (anche se per l’ennesima volta) dei suoi fallimenti precedenti. I chili vanno e vengono, ma la carta vincente è proprio la determinazione e il pensiero positivo. Guai quindi a menzionare “quella volta che…”, molto meglio concentrarsi sulla nuova proposizione e su cosa fare diversamente per raggiungere l’obiettivo e non riprendere i chili persi.

2. Stai benissimo così, non ti serve perdere peso

Se questa frase verrà ripetuta in loop, ogni volta che la persone a dieta si troverà di fronte a una tentazione, il più delle volte vi cederà. Parimenti, è deleterio anche esagerare con gli apprezzamenti quando la persona sta perdendo effettivamente chili, perché si finisce per dare troppo peso all’importanza del fisico, un fattore che può esporre al rischio di incorrere persino in disturbi alimentari. Meglio concentrarsi sulla ritrovata energia, sul benessere raggiunto grazie a una alimentazione più equilibrata e a tutti i cambiamenti positivi che la scelta ha portato, senza evidenziare troppo il fattore estetico.

3. Perché lo fai?

Questa frase mette la persona di fronte all’evidenza, ai chili di troppo, al sentirsi goffe nel proprio corpo e, soprattutto, si rischia di farla entrare in uno status mentale negativo. Meglio concentrarsi sugli aspetti positivi di questa decisione e dimostrare tutto il supporto necessario ad affrontare questo scoglio.

4. Come farai a combattere la fame?

La motivazione prima di tutto. Volete distruggere emotivamente la vostra amica? Bè, siete sulla buona strada. Molto meglio offrirsi come aiutanti nella programmazione del menù settimanale, dando fondo alle vostre conoscenze di cibi dietetici e salutari che possono saziare senza mettere a repentaglio la dieta.

5. Che ne dici di un aperitivo?

Ecco la domanda fatidica che chiunque abbia deciso di mettersi a dieta teme di più. Le tentazioni sono proprio dietro l’angolo e sconfiggerle ogni volta può risultare difficile, soprattutto se non si ha l’appoggio dei propri amici. Meglio proporre un succo di pomodoro e un pinzimonio a casa per fare due chiacchiere e mantenere così focalizzata la persona sul proprio obiettivo.

6. Sei bellissima anche con qualche chilo in più

Non sempre le rotondità in eccesso stanno bene. E allora perché mentire? Certo, meglio non dimostrare troppo entusiasmo facendo notare alla persona che così come è non va bene, ma nemmeno demotivarla facendole credere qualcosa che non è. Meglio rispettare la decisione e darle tutto il supporto possibile.

7. Ancora?

Sì, ancora! La perseveranza è l’arma vincente. Se non ci si è riusciti una volta, magari la seconda o la terza andrà a buon fine. Si impara dai propri errori e si aggiusta il tiro. Bisogna sempre tenere a mente che mettersi a dieta non è semplice. Le rinunce e le privazioni pesano come macigni e ci si sente spesso scoraggiati di fronte all’ago della bilancia che non vuole scendere, alle insalate mangiate al ristorante mentre gli altri commensali scelgono pietanze prelibate che fanno venire l’acquolina in bocca. E allora perché evidenziare i fallimenti passati quando si potrebbe invece optare per un più sano incoraggiamento?

8. Sei sicura che puoi mangiarlo?

Il rischio è quello di instillare il senso di colpa nella persona a dieta e portare a un circolo vizioso che può condurre anche a problemi alimentari. Oppure, all’opposto, di scatenare nella persona un senso di ribellione che la porterà a mangiare tutto per dimostrare che può farlo, anche senza il consenso degli altri, distruggendo così tutto l’impegno e la costanza che ha portato avanti fino a quel momento.

9. Proprio adesso che ci sono tante feste/eventi a cui andare!

La mente dell’interessata visualizzerà panettoni, cheesecake, gelati, pizze, patatine, salumi e teglie di lasagne che non le lasceranno scampo. Smettere di mangiare i propri cibi preferiti, optando invece per cibi salutari e poco calorici che non danno la stessa soddisfazione, può essere estremamente difficile.

Con questa frase si rischia che l’interessata si chiuda in casa per evitare tentazioni oppure che rimandi i propri progetti ad un futuro indefinito che potrebbe anche non arrivare più.

10. Considera che hai le ossa grandi

Mettere le mani avanti non è mai una buona idea. La costituzione fisica ovviamente impatta in una dieta, così come il fattore ereditario. Ma non è detto. La costanza, l’attività fisica e il giusto stile di vita vincono sempre. È inutile quindi scoraggiare chi si mette a dieta, sostenendo invece la sfida personale con una buona dose di incoraggiamento.


Scelti per te