Sedurre in spiaggia con costume e make up

  • 1 6
    Credits: Olycom

    (S)vestite di bikini e pareo, ci sembra più facile sedurre il vicino di ombrellone, tanto carino e brillante, che sembra aver notato la nostra presenza. O forse è proprio il déshabillé a renderci più insicure rispetto alla nostra solita "tenuta d'attacco"?
    Del resto, come possiamo sentirci a nostro agio nei confronti dell'altro sesso se mancano a darci manforte i tacchi a spillo o un tubino elegante o semplicemente un abbigliamento più "clemente" con il nostro corpo?

    «Il punto è proprio la semi-nudità che da un punto di vista psicologico ha una valenza contraddittoria: da un lato espone il nostro corpo ad una fragilità che ci fa sentire più vulnerabili nei rapporti con l'altro sesso (da conquistare); dall'altro lato lancia messaggi non verbali molto forti che possono non corrispondere alle nostre vere intenzioni» - spiega il dottor Alberto Caputo, psicoterapeuta e specialista in psichiatria e sessuologia. In spiaggia è molto frequente che il corpo esprima un desiderio inconscio, che viene mal interpretato, e la mente tutt'altro. Come fare a conciliare azioni e desideri? Lo scopriamo nelle prossime pagine.

  • 2 6
    Credits: Corbis

    Forma e colore del costume

    Innanzi tutto, per sedurre in spiaggia occorre prestare la massima attenzione alla forma e al colore del costume. «È senz'altro poco lusinghiero scoprire che non sempre i gusti femminili corrispondano a quelli maschili: a volte si predilige (giustamente) l'eleganza di un bikini, che però a ben guardare potrebbe andare a a discapito della seduzione» - spiega l'esperto in sessuologia.

    Un costume troppo lezioso o troppo ricco di fronzoli come fiocchetti, paillettes e applicazioni, ad esempio, non è certo l'ideale per sedurre, ma è molto più adatto per una giornata in famiglia, da trascorrere al mare o in piscina. «Meglio puntare su bikini dalla linea asciutta che mettano ben in evidenza il corpo, e soprattutto il rapporto fianchi-puntovita-seno, ovvero i 3 elementi chiave del corpo femminile che, combinati insieme, creano la famosa clessidra che attira gli sguardi femminili».

  • 3 6
    Credits: Olycom

    Furbizie femminili da bikini

    La proporzione che c'è tra seno, vita e fianchi funge da catalizzatore per lo sguardo maschile: «è un chiaro segnale con cui l'uomo valuta istintivamente la l'interesse sessuale che una donna hai per lui: più il rapporto tra queste parti del corpo si avvicina allo 0,6 maggiore è l'attrattiva che lei esercita su di lui» - spiega il dottor Caputo.

    Come scoprire se si è proporzionate? Si misura la circonferenza dei fianchi e quella della vita, e si divide la prima per la seconda: verificare quindi il risultato numerico. Proporzione non vuol dire per forza avere misure da 90-60-90, anzi.

    «Ecco che, qualora ci fossero delle sproporzioni evidenti, è bene agire con furbizia scegliendo costumi che bilancino la figura, come ad esempio un reggiseno drappeggiato se si ha il seno piccolo oppure uno slip a tinta unita se i fianchi sono più abbondanti rispetto alla parte superiore del corpo». Giocano a favore delle corrette proporzioni, inoltre, le fantasie e i colori chiari che allargano laddove è necessario.

    I triangoli? Meglio evitarli se la circonferenza del seno o l'ampiezza della spalla sono più strette rispetto ai fianchi, aspetti tipici della figura femminile "a pera". «Una fascia con coppe o un reggiseno a balconcino, anche se vi sembrerà meno sportivo, è senz'altro più seducente di un impietoso triangolo, che in alcuni casi può schiacciare il petto, facendolo apparire più scarno».

  • 4 6
    Credits: Olycom

    Costume bianco? Il più seducente

    Oltre alla forma del costume, ai fini della seduzione, riveste molto importanza anche e sopratutto il colore che si sceglie di indossare sotto il sole. Il colore più attraente? «Il bianco! Perché è una tinta difficile da indossare: nell'immaginario maschile non sta bene a tutte; e poi richiama l'intimo femminile oltre che la possibilità che sia trasparente; e non da ultimo, fa risaltare la pelle abbronzata».

    Al contrario, il nero - sempre secondo l'opinione maschile - è solo per donne molto formose «perché se indossato su un corpo troppo asciutto, appiattisce i volumi, penalizzando il corpo femminile».

    Occhio al giallo: è troppo giocoso per essere usato a scopi seduttivi, anche se di gioco della seduzione si tratta.
    Di difficile interpretazione sono i pastello, come gli azzurri, i rosa e i verdi, perché l'inconscio maschile potrebbe associarli all'immaturità femminile: se troppo chiari, sono colori che ricordano l'infanzia.

    Da bandire assolutamente è il bordeaux perché nella psiche maschile evoca - ahinoi - vecchiaia! E se proprio si vuole colpire nel segno, il colore migliore è il rosso, che lancia un chiaro messaggio di seduzione «a patto che chi lo indossi, sappia gestire bene le conseguenze di una scelta così forte».

  • 5 6
    Credits: Mondadori Press

    Il make up giusto

    Il bikini, dicevamo, è solo una parte della seduzione "corporea" in spiaggia: il resto è compito del trucco.
    «Se si ama truccarsi anche sotto il sole, occhio a non mostrare disparità tra viso e corpo: gli uomini sono attratti dalla uniformità della carnagione e un viso troppo perfetto e truccato in stile da bambola, balza subito agli occhi rispetto a un viso acqua e sapone» - spiega il dottor Caputo. Sì, dunque, a fondotinta compatti con filtri solari, che uniformino la pelle in modo discreto.

    «Vietato inoltre fare affidamento sui mascara waterproof che resistono agli spruzzi ma non a un'immersione, e l'effetto panda intorno agli occhi non è certo seducente!» - tuona l'esperto in sessuologia.

    La seduzione con il make up continua la sera, quando alla pelle si riserveranno cure extra per farla risplendere: «l'abbronzatura è più bella su una pelle idratata e luminosa, senza però eccedere con artificiosi effetti lucidi, che facciano temere di macchiarsi se solo si sfiora un braccio!»

    Occhi e labbra? Se si caricano gli uno, è bene lasciare in sottotono gli altri. «I colori più amati per gli ombretti sono quelli caldi e dorati, come tutta la gamma dei bronze e degli champagne, meglio se arricchiti da note iridescenti, che aprono lo sguardo».

  • 6 6
    Credits: Corbis

    Leggerezza e ironia per colpire

    Ma bikini e make up non bastano per sedurre in riva al mare. Se privi dell'atteggiamento giusto, si rivelano solo dei bellissimi, ma sterili orpelli. «Leggerezza e ironia sono le parole chiave della seduzione, concetti che diventano ancora più importanti quando in costume, appunto, si lanciano messaggi non verbali già molto forti» - suggerisce l'esperto. Modi di fare troppo appariscenti, comportamenti eccessivi e inviti espliciti, possono senz'altro colpire nel segno, ma hanno vita breve, poiché non lasciano il segno.

    Meglio fare un passo indietro e andare caute con parole e gesti che lascino intendere una certa disponibilità, ma che non la dichiarino apertamente. Il sole, il mare e il profumo del mare faranno il resto.

/5

Bellezza e seduzione in riva al mare visti dagli uomini, secondo i consigli dello psicoterapeuta specializzato in sessuologia

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te