• Home -
  • Salute-
  • Sesso: a Roma è sicuro, a Milano no

Sesso: a Roma è sicuro, a Milano no 

Una campagna di sensibilizzazione sul sesso sicuro rivela che i giovani della capitale sono più attenti rispetto ai loro coetanei lombardi

di Francesca Pace  - 15 Settembre 2009

Sesso sicuro? Più attenti i giovani romani, più superficiali a Milano. E' il risultato emerso dalla campagna Scrivi la tua pillola d'amore estivo promossa durante l'estate dalla Società italiana di Ginecologia e Ostetricia (Sigo) .

L'iniziativa per sensibilizzare i giovani sui rischi del sesso non protetto si è svolta durante i mesi estivi e prevedeva la distribuzione, a migliaia di ragazzi di 10 città italiane diverse, di T-shirt con la scritta "L'amore é" da completare con il proprio slogan insieme alla guida tascabile Travelsex, con tanti consigli per evitare sgradevoli sorprese.

Le città coinvolte, oltre a Roma e Milano, sono state Bari, Firenze, Perugia, Venezia, Torino, Bologna e Genova.

Da questa campagna è risultato un atteggiamento diverso nella Penisola rispetto ai rischi del sesso non protetto. Nella capitale i giovani hanno una mentalità più matura, il sesso é vissuto in modo più responsabile e le ragazze sono più sensibili all'importanza di una contraccezione sicura. Mentre i milanesi si sono dimostrati pronti a vivere le avventure in vacanza senza preoccuparsi troppo delle conseguenze, anche con partner occasionali: usano raramente contraccettivi e quasi mai la doppia barriera, pillola e preservativo insieme.

La campagna si è dimostrata uno strumento efficace di sensibilizzazione. "A luglio le vendite della "pillola del giorno dopo" in Italia sono calate del 4,8% rispetto a un anno fa" spiega il professor Giorgio Vittori, presidente Sigo."Dal nostro tour estivo abbiamo ricavato spunti significativi per pianificare al meglio la nostra attività futura - prosegue Vittori -. Non ci fermeremo: la battaglia a favore della sessualità consapevole, per preservare salute e fertilità é una nostra priorità".

L'Italia, infatti, non brilla nel confronto con altri Paesi europei: il 91% delle donne ceche considera la contraccezione parte integrante della propria vita di coppia; in Svezia, dal 1955 l'educazione sessuale fa parte dei programmi scolastici; il 74% degli spagnoli fra i 20 e i 20 anni dichiara di utilizzare metodi sicuri. In Francia utilizza la pillola anticoncezionale il 40% delle donne, così come in Portogallo. In Olanda, che detiene il record continentale, ben una su due.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/sesso-a-roma-e-sicuro-a-milano-no$$$Sesso: a Roma è sicuro, a Milano no
Mi Piace
Tweet