Dimmi cosa mangi e ti dirò che tipo di amante sei

  • 1 5
    Credits: Olycom

    La location scelta per il vostro incontro è un ristorante, che sia costoso, raffinato oppure una semplice pizzeria, in prima analisi non ci interessa; infatti molto spesso (e soprattutto in questo periodo storico) la scelta del locale potrebbe avere implicazioni pressoché di carattere economico, non rispecchiando per forza i gusti di chi ci invita.

    Care amiche la prima cosa a cui dovete far attenzione, è il modo con cui il vostro “adone” si accinge ad ordinare. Le domande che dovete porvi sono: ha esitato nello scegliere? Sta addirittura ordinando anche per voi? Ancor prima di iniziare a mangiare sa già di voler o meno il dolce? Se la risposta a tutte queste domande è “Si”, di fronte a voi c’è un uomo deciso, che sa cosa vuole, e conosce esattamente il momento in cui prenderselo! Un dominatore sotto le lenzuola… ma anche nella vita.

  • 2 5
    Credits: Olycom

    Hamburger? Una fiorentina di 3 cm? Dall’altra parte del tavolo, non c’è solo un carnivoro, ma un uomo con la “U” maiuscola.

    Veemente, primitivo quanto basta per accendere il fuoco … e le scintille sono garantite! Desiderio di intesa con la partner, proprio come intenso è il rapporto che stabilisce con la propria bistecca. Il paragone può sembrare imprudente ma… la scienza lo dimostra (e voi lo confermerete, è assicurato!). La vostra relazione sarà un gioco di sguardi, atteggiamenti, provocazioni, dove a vincere sarete entrambi.

  • 3 5
    Credits: Olycom

    Come reagireste se anziché essere voi stesse ad ordinare “verdure al vapore” e “bulgur con crema di peperoni” fosse colui che vi corteggia? Come la prendereste se voi foste la “preda” di un cacciatore salutista e magari anche vegetariano? In un “summit” di chiacchiere tra donne, di sicuro omettereste questo particolare piuttosto imbarazzante.

    Ma siete sicure che un piatto di zucchine possano compromettere la virilità di un uomo? La risposta ovviamente è “No”! Quello che state guardando negli occhi, è bensì un vero e proprio coccolone, in grado di amarsi ma anche di amare la sua partner. Tra le lenzuola? Tanta dolcezza

  • 4 5
    Credits: Olycom

    “Il miglior posto dove mangio? È casa mia!” Nessuno chef stellato è degno delle lasagne di mamma sua? Non vi resta altro che… scappare a gambe levate dal tavolo, restare digiune, correre nel cocktail bar più vicino e farvi offrire un po’ di bollicine da qualcun altro (qualsiasi altro).

    L’esemplare peggiore è il mammone, il suo rapporto morboso non si smentisce nemmeno a tavola. Dobbiamo comunque ammettere che parecchi di loro sono anche dei bravi amanti, e che l’unico posto in cui non possono di certo deluderci è un letto! Ma non è il compagno della vostra vita…

  • 5 5
    Credits: Olycom

    Sushi, Sashimi e tempura, Feijoada, Paella, Som Tam … piatti esotici, piccanti, orientali tutto fuorché banale! Al vostro uomo piace osare, scoprire, tentare…

    Conoscervi per lui è un piacere ed un dovere. Il suo interesse per voi è a tutto tondo: lavoro, hobby, interessi, amicizie, viaggi. Potremmo definirlo un “esploratore” di caratteri. Potete confidarvi con lui senza il rischio di annoiarlo, l’unica pecca (o forse no!)? Quando la cena sarà finita, a condurre il gioco sarete proprio voi…!

/5

Scegliere il proprio partner al primo appuntamento si può! Basta “mettersi a tavolino”!

Notoriamente la mente dell’uomo è di gran lunga più semplice di quella di noi donne: i signori maschietti infatti sono più concreti, meno sofisticati, dotati di una capacità di problem solving invidiabile, che fa sì che giungano con praticità (e soprattutto attraverso vie poco arzigogolate e lineari) a trovare soluzioni e a prendere decisioni.

Molti comici si divertono a far dell’ironia sulla mappatura delle “aree tematiche” che interessano il cervello di uomini e donne, rappresentando in maniera molto schematica quella del cosiddetto “sesso forte”. Studi scientifici peraltro dimostrano che il numero di volte in cui un uomo pensa al cibo è uguale al numero delle volte in cui pensa al sesso.

In particolare c’è una forte correlazione tra il comportamento a tavola e quello in camera da letto. Per scoprire di più sull’uomo che abbiamo di fronte quindi, non c’è nulla di meglio che un’attenta osservazione durante un pasto, dunque, fate attenzione al modo in cui il vostro amante si farà “prendere per la gola”.

Per fortuna, quasi sempre, il primo incontro con il nostro eventuale “lui” si svolge davanti a coltello e forchetta, cosicché la nostra accurata indagine risulterà più semplice. Scopriamo insieme quali sono i segnali da cogliere e le mosse da studiare.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te